Xerox WorkCentre 3615, il multifunzione bianco e nero di fascia alta

Workspace

TEST e SLIDESHOW – WorkCentre 3615 è un multifunzione monocromatico con supporto standard fronte e retro pronto per facilitare la gestione documentale. Punti di forza il display touch a colori e la robustezza. WiFi è solo opzionale

Xerox WorkCentre 3615 è un multifunzione laser in bianco e nero che permette la stampa, la copia, la scansione, l’invio dei fax dei documenti e la gestione degli elaborati sia attraverso la rete (via email, come direttamente sui pc della rete aziendale), sia tramite una connessione Usb con un’unità locale.

Si tratta pertanto di una soluzione per gli uffici (facilmente comparabile in velocità di stampa con Phaser 3610) che rappresenta già un buon esempio di multifunzione inteso come nodo di rete per la gestione del cartaceo, considerato anche il supporto automatico e preconfigurato per la stampa fronte/retro. L’utente inesperto non deve fare nulla, e l’azienda inizia a risparmiare da subito, addirittura la stampante viene consegnata con il toner standard preinstallato. Inoltre WorkCentre 3615 supporta pienamente le esigenze di stampa da dispositivo mobile, sia quando si è in azienda, sia da remoto.

Xerox WorkCentre 3615
Xerox WorkCentre 3615

Entriamo nei dettagli: nel primo caso semplicemente con la app di Apple AirPrint, e nel secondo caso con Xerox PrintBack (per iOs e Android). Peccato che le funzionalità WiFi siano opzionali. Per inquadrare meglio WorkCentre 3615 tra le proposte di mercato segnaliamo subito il prezzo di circa 770 euro (Iva esclusa), in relazione ai consumabili seguiranno le nostre valutazioni.

Xerox WorkCentre 3615 è in grado di stampare fino a 45 pagine al minuto, con una prima uscita di stampa dopo appena 6 secondi. Pensata per un utilizzo mensile robusto di oltre 100mila copie mese (come limite teorico), WorkCentre 3615 è installata in configurazione standard con ben 1 Gbyte di Ram. Il multifunzione stampa con risoluzione 1200×1200 dpi, ridotti a 600×600 dpi in caso di fotocopie (in questo caso con un tempo di attesa superiore rispetto alla stampa di circa 3 sec).

Sono presenti le principali funzionalità di stampa: quindi la stampa booklet, l’addattamento automatico della pagina,la fascicolazione, la personalizzazione dei formati, la gestione di immagini multiple.

Da apprezzare la possibilità di protezione del documento di stampa e del digitalizzato, il riconoscimento delle filigrane e la sempre gradita funzione per la fotocopia automatica dei documenti di identità senza dover perdere tempo a orientare e disporre correttamente l’originale.

La fotocopiatrice viene fornita in configurazione standard già con il modulo superiore fronte e retro che svolge la funzione anche di cassetto (60 fogli), con un Vassoio da 550 fogli e con il Vassoio universale accessibile tramite l’apertura dello sportello da 150 fogli.

Si tratta certamente di una stampante per formati standard da ufficio, quindi siamo nel regno del formato A4 (e relativi inferiori), un ambito in cui questa soluzione rappresenterebbe a nostro avviso quasi l’eccellenza, se non fosse per i costi un po’ elevati.

[imagebrowser id=142]

Xerox WorkCentre 3615 consumabili e punti di forza

Una cartuccia toner è in grado di stampare circa 6000 pagine, il prezzo del ricambio vale circa 170 euro. Un conto, presto fatto, porta a rispendere la stessa cifra del valore di mercato della stampante dopo 5 ricambi di toner, è un rapporto un po’ alto per questa categoria di macchine che rappresenterebbe una soluzione ottimale tuttofare e robusta anche in un semplice ufficio.

Xerox per questo mette a disposizione altre due tipologie di cartuccia rispettivamente ad Alta e ad Altissima capacità, in modo da abbassare questo rapporto. Il kit per la connettività wireless, che va acquistato a parte, costa 132 euro. La spesa complessiva quindi per questa ottima macchina dotata di WiFi supera i 1.000 euro di listino.

Se si cerca un multifunzione robusto e completo, destinato a durare si riveleranno comunque soldi ben spesi e vi spieghiamo perché.

WorkCentre 3615, pur ricca di funzionalità di gestione documentale, è semplicissima da utilizzare, grazie al display touchscreen da 4,3 pollici, a colori, suddiviso per task. Basta seguire il percorso visivo suggerito per portare a termine i propri compiti e Xerox ha svolto un buon lavoro di pulizia del codice nel firmware e nel software di gestione che ora ci sembra molto più fluido e ottimizzato rispetto ad alcuni modelli precedenti.

E’ dal display che si possono gestire gli invii dei documenti agli utenti della rete via email, come a una cartella specifica nella rete, oppure direttamente a un computer, in questo ultimo caso praticamente senza ricorrere a nessuna configurazione particolare, se non l’installazione corretta della stampante che viene fornita con due Cd, che contengono il primo manuale, driver e software generico multilingue e il secondo Xerox Scan to Pc Desktop 12 (con PaperPort SE & Image Retriever).

Per quanto riguarda la privacy è possibile proteggere sia l’accesso all’hardware tramite un codice PIN, sia l’invio corretto ed esclusivo a destinatari unici. Il carico di lavoro a crescere gestibile da WorkCentre 3615 è agevolato dalla possibilità di aggiungere altri 3 cassetti da 550 fogli ciascuno ed eventualmente un carrello con le ruote.

 

 

 

Read also :
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore