Red Hat abbandona MySQL a favore di MariaDB

Workspace

RHEL e CentOS sono le prime distribuzioni enterprise a passare a MariaDB. Fedora e OpenSuse l’hanno già fatto

Red Hat ha confemato il passaggio da MySQL a MariaDB nella prossima versione di Enterprise Linux 7. La versione comprenderà anche il supporto esteso di MongoDB. Entrambi i sistemi di gestione di database saranno usati in CentOS. CentOS (acronimo di Community enterprise Operating System) è un sistema operativo concepito per fornire una piattaforma di classe enterprise per chiunque intenda utilizzare GNU/Linux per usi professionali. Si tratta di una distribuzione Linux che deriva da Red Hat Enterprise Linux con cui cerca di essere completamente compatibile.

Si tratta dell’ennesimo annuncio avvenuto al recente Red Hat Summit di Boston. Fedora e la sua comunità sono già passati a MariaDB all’inizio dell’anno insieme con OpenSuse, l’altra diffusa distribuzione di Linux.

MySQL il database relazionale più diffuso al mondo è ora posseduto da Oracle dopo l’acquisizione di Sun Microsystems nel 2010. MariaDB è una deviazione ( fork) di MySql realizzata dal team originale di MySql guidato da Michael “Monty” Widenius, cofondatore della società poi venduta a Sun nel 2008 per un miliardo di dollari. Lo sviluppo di MariaDB è affidato a Monty Program con cui si fonderà SkYSql ( un’altra azienda dissidente nata dopo l’acquisizione di Oracle) con ingresso nella MariaDB Foundation. Un curiosità: MySql fu chiamato così dal nome della figlia più grande di Widenius, My. MariaDB prende il suo nome dalla figlia minore , Maria. MaxDB, i sistema DBMS attualmente sviluppato da Sap, fu anch’esso ideato da Widenius e chiamato così con il nome del figlio Max.

Lo sviluppo di MariaDB è nato dalle preoccupazioni sulla guida di Oracle per MySql. La compatibilità di MariaDB con MySql è altissima anche a livello di API e di comandi.

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore