HP Officejet 7510, inkjet all-in-one in formato A3. E il prezzo è giusto

StampantiWorkspace

IN PROVA e SLIDESHOW – HP OfficeJet 7510 è un multifunzione a getto d’inchiostro in grado di stampare il formato A3. Punti di forza il prezzo inferiore ai 150 euro, e il costo delle cartucce originali finalmente ragionevole

HP Officejet 7510 è una stampante multifunzione all-in-one, a getto d’inchiostro, in grado di stampare anche in formato A3 a un prezzo equilibrato. Costa infatti 149 euro e presenta subito altri evidenti vantaggi; quello più importante è la ricca dotazione di interfacce che permette a questa printer di potersi inserire nel contesto di ufficio sia tramite la presa USB 2.0, sia con la presa Ethernet, sia sfruttando la connettività WiFi (b/g/n) e per utilizzare il fax con l’interfaccia RJ-11. Sono supportati praticamente tutti i protocolli di rete, Bonjour ovviamente, ma anche i Web Services di stampa e di controllo da remoto con i sistemi Apple AirPrint e i servizi di HP ePrint per stampare via Internet anche quando si è all’altro capo del mondo, senza accesso alla rete dell’ufficio.

HP OfficeJet 7510
HP OfficeJet 7510

E’ presente inoltre anche una presa USB host per poter stampare direttamente i documenti da chiavetta USB oppure salvarvi le scansioni che avete effettuato con Officejet 7510. Non è prevista la possibilità di effettuare scansioni in formato A3, perché il cassetto si limita al formato A4/Legal.

HP OfficeJet 7510, le specifiche che contano

Alcuni altri dati di targa fondamentali, prima della nostra esperienza d’uso. La stampante è progettata per un lavoro su un ciclo di 12mila pagine, più che robusto. Officejet 7510 può stampare (e fotocopiare) con una qualità colore fino a 4800×1200 dpi, come dato di targa massimo, ottenibile con l’utilizzo di carta fotografica HP e ovviamente 1200 dpi di input; in b/n la risoluzione massima di stampa è di 600×1200 dpi.

Scansione a 1200×1200 dpi. La memoria di cui dispone la stampante è di 256 Mbyte, una buona dotazione, ma non è accessibile lo slot di memoria all’utente, per eventuali upgrade. Sono supportati ufficialmente Mac OS X da 10.8, Windows Vista e versioni successive e Linux, secondo i dettagli del produttore. Ulteriori specifiche coinvolgono già l’esperienza d’utilizzo e così segnaliamo che questa all-in-one dispone per la gestione da parte dell’utente di uno schermo LCD piccolo, ma touchscreen, tra l’altro con feedback molto preciso, per cambiare menu basta sfogliare con le dita, come si fa già con gli smartphone. Lato software la stampante è ineccepibile.

HP Officejet 7510, pronta per l’ufficio

HP Officejet 7510 pesa 13 kg (65x30x50cm l’ingombro da lasciare libero sul piano per una sua collocazione agevole e la stampante caricata di A4 tenendo il cassetto chiuso) si presenta in livrea nera, con il cassetto superiore che ha la capacità di 35 fogli, mentre quello standard può ospitare fino a 250 fogli. Non è questa, come sembra ovvio, una stampante fronte/retro automatico, si trova l’opzione però nel software via computer, per poi procedere a mano seguendo le istruzioni. Si nota subito la possibilità di sfruttare lo spazio sul mobile di appoggio fino in fondo, perché non sono presenti cassetti posteriori, ma esclusivamente uno sportello di accesso all’interno della stampante e il coperchio per il piano dello scanner.

HP OfficeJet 7510

Tutte le interfacce sono raggruppate sullo spigolo posteriore sinistro. Notiamo con un certo dispiacere che l’alimentatore (con relativo trasformatore) è fornito di connettore con attacco specifico per la stampante. In caso di guasto non sarà praticamente possibile una sostituzione rapida con uno dei tanti cavi tripolari di solito in dotazione in azienda. Il pulsante di accensione è retroilluminato e ben visibile sulla parte frontale.

La prima impressione durante le semplici fasi di messa in opera è nel complesso positiva, fatto salvo l’assemblaggio del cassetto e del copricassetto anteriore (che funge anche da piano di appoggio per l’espulsione dell’elaborato), che richiedono un minimo di confidenza iniziale. Il caricamento dei fogli di carta A4 non è del tutto agevole ed è impossibile quando il coperchio superiore è chiuso, anche estraendo ulteriormente il cassetto inferiore, come si farebbe per caricare la carta in fomato A3.

HP OfficeJet 7510
HP OfficeJet 7510, l’ampio carrello di caricamento dei fogli A3 sormontato dal relativo coperchio

Pronti, via! E’ tramite il display LCD a colori che si “risveglia” la stampante, con un tocco, e non troverete altri pulsanti di gestione da nessuna parte: da qui si scelgono tutte le funzioni, da qui si compongono anche i numeri di telefono per inviare i fax, da qui si imposta la connettività Wifi o Ethernet. Davvero tutto ben fatto, e subito è ben evidenziato anche l’indirizzo IP assegnato, senza bisogno di stampare report.

Abbiamo testato la stampante sia nel grande formato A3, sia per la stampa anche fotografica di formati busta, 10X15 e A4. La stampante supporta carta con grammatura tra i 34 e i 250 gr/m2, ma ne è consigliato l’utilizzo in range più ristretti 60/90 gr/m2. E’ ben utilizzabile con le carte fotografiche, su cui però spetta all’utente fare la dovuta esperienza.

Per le singole stampate confermiamo il relativo disagio nella apertura e chiusura continua del carrello. Se decidete comunque di stampare lasciandolo aperto non avrete problemi, a patto di controllare lo spazio per l’espulsione. In caso di stampe di 5 o più fogli sarà bene tenerlo chiuso. Da preferire sempre la posizione del tutto orizzontale.

La stampante è stata testata a fondo con la connettività ethernet, vale sempre la regola per cui, con un unico controller, anche questa stampante non è in grado di collegarsi a una rete Wifi se è già collegata tramite il cavo ethernet; quindi non solo si collega a un’unica rete alla volta, ma a quella rete solo con una interfaccia. E’ facile anche la configurazione via WiFi, ancora di più per le indicazioni visibili sul display, pensiamo che anche le stampanti economiche Le nostre impressioni riguardo il tempo di attesa della prima copia sono buone.

Per una stampa a colori da file digitale di circa 4 Mbyte in formato A4, abbiamo atteso circa 4 secondi per l’inizio della stampata e 30 secondi complessivi per l’elaborato completo. I dati di targa sono confermabili con la possibile velocità di stampa massima in caso di stampe testuali di 12,5 pagine al minuto in bianco e nero e fino a 7,5 pagine miste di testo e grafica a colori. Non è la stampante più veloce per il formato A3 in circolazione, è vero però che costa molto meno rispetto ad altre soluzioni.

Nel caso di utilizzo dei servizi HP ePrint la configurazione per stampare su un indirizzo email assegnato alla stampante è semplicissima. Si accede sfiorando la prima icona in basso a sinistra, dal display LCD, si segue la procedura, viene notificato l’indirizzo email della stampante cui inoltrare ciò che si vuole venga stampato e HP OfficeJet 7510 restituisce stampate su carta le informazioni per completare la registrazione dell’account dall’indirizzo web hpconnected.com, in modo da assegnare i privilegi per inviare i documenti affinché vengano stampati. Potete creare un account personale per gestire più stampanti, così come utilizzare un account HP che già avete, basta aggiungere la nuova stampante.

Siamo rimasti soddisfatti sia dalla qualità di stampa e dalla velocità, sia dai servizi, così come dalla loro facile accessibilità anche se tramite un display così piccolo. Il rapporto qualità prezzo di questa soluzione è buono, addirittura molto buono se si considera che la cartuccia di inchiostro del nero di ricambio costa 18 euro, e 13,99 euro quella a colori con cui è possibile stampare oltre 800 pagine (secondo il vendor). Nel nostro slideshow alcune immagini per ‘toccare con mano’ le possibilità offerte.

[nggallery template=nme images=11 id=342]

 

Read also :
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore