Panasonic FZ-M1, tablet rugged con Windows 8.1 Pro

Sistemi OperativiWorkspace
Panasonic Toughpad FZ-M1

Windows 8.1 Pro arriva anche su Panasonic FZ-M1 un minitablet rugged resistente alla polvere e ai getti d’acqua. Con la diagonale da 7 pollici il nuovo tablet di Panasonic è l’ideale per ambienti di lavoro critici e in specifici mercati verticali

Siamo abituati a pensare a Windows 8.1 sui tablet consumer, per la vita di tutti i giorni, oppure su dispositivi ibridi, anche di tipo professionale, ma in contesti lavorativi tradizionali. Per l’utilizzo delle applicazioni Office, in mobilità, ancora oggi è difficile immaginare Windows 8.1 Pro su un tablet puro in condizioni critiche. Aiuta in questo salto in avanti Panasonic che annuncia e propone, con data di arrivo sul mercato, a Febbraio, il primo tablet completamente ruggerized con diagonale da sette pollici e Windows 8.1 Pro.

Il suo nome è Panasonic FZ-M1, si tratta di una tavoletta professionale con raffreddamento passivo, priva di ventole, e quindi per nulla rumorosa, che funziona con i processori Intel Core i5 vPro i5-4302Y con consumo di appena 4,5 Watt, il sistema operativo lavora con 4 o 8 Gbyte di Ram e possono essere memorizzati dati e applicazioni sul disco SSD da 128 o 256 Gbyte.

Il form factor con diagonale da appena sette pollici vorrebbe favorire anche l’aggiornamento dei Pda rugged tanto utilizzati nella logistica e nei mercati verticali, ma in questo caso si tratta anche di pensare alla migrazione applicativa, da Windows CE embedded alle nuove piattaforme e sarebbe di aiuto che Microsoft svelasse la propria strategia sui sistemi operativi mobile prima possibile (ci riferiamo a Windows RT vs Windows vs Windows Phone). Panasonic prevede inoltre anche una versione lite di Panasonic FZ-M1, con Intel Celeron a partire da metà del 2014.

Panasonic Toughpad FZ-M1
Panasonic Toughpad FZ-M1

Panasonic FZ-M1 è un tablet rugged con certificazione IP65 (totale protezione dalla polvere e resistente ai getti d’acqua), con garanzia di funzionamento da -10 gradi centigradi a + 50 gradi, è in grado di resistere a cadute da 150 cm, ma ancora estremamente portatile e tutto sommato anche leggero. Pesa 540 grammi, con uno spessore inferiore ai 2 cm. La risoluzione del display non è da record con risoluzione 1.280×800 pixel, buona la luminosità di targa (500cd/m2), è previsto il sensore di luminosità ambientale.

Il comparto per le comunicazioni senza fili prevede il supporto opzionale per le reti 4G/LTE tramite microSIM e chipset Gobi 5000, Bluetooth 4.0 è di serie, e sono di rilievo anche le caratteristiche di espansione con antenna pass-trough per i veicoli. Panasonic FZ-M1 ovviamente è dotato di ricevitore Gps,  ed è previsto un modulo di espansione integrato con porta seriale mini, presa Lan, supporto Nfc, lettore sia di smartcard sia di codici a barre 1D/2D, supporto Uhf Rfid e batteria con possibilità di sostituzione a caldo. Di serie sono previsti una porta USB 3.0 standard, lettore di schedine di memoria microSDXC, presa per le cuffie, presa di alimentazione.

Per quanto riguarda foto e videocamera, la dotazione di serie prevede fotocamera posteriore con sensore da 5 Megapixel, ma Panasonic prevede anche la dotazione di una variante con sensore da 8 Megapixel. La webcam frontale è dotata di sensore da 2 Megapixel.

Il prezzo del modello base è di 1.599 euro, le aziende possono scegliere anche l’acquisto con Windows 7. Panasonic ne suggerisce l’utilizzo, per esempio, anche come supporto per il personale ferroviario o per le forze di pubblica sicurezza. Il 2014 sarà un anno di verifica importante per la piattaforma Windows 8 proprio a livello di penetrazione in azienda, un device di questo tipo potrebbe favorire la migrazione da ambienti legacy, a patto di vedere una rapida crescita di app professionali e la relativa migrazione dai vecchi sistemi operativi per dispositivi embedded.

Read also :
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore