DataCore e Microsoft unite per il tiering, la protezione dei dati, l’archiviazione e il ripristino da cloud

Data storageSistemi OperativiWorkspace

Microsoft e Datacore danno vita a una nuova soluzione certificata per gestire e virtualizzare lo storage, realizzare backup, organizzare lo storage su livelli e archiviare dati su Azure

I più recenti sistemi di cloud storage ibrido Microsoft Azure StorSimple Hybrid Storage Array delle Serie 7000 e 8000 sono certificati DataCore Ready. DataCore segnala che l’unione di StorSimple e Microsoft Azure con la piattaforma DataCore per i servizi e la virtualizzazione dello storage, che comprende Virtual SAN e SANsymphony-V, forma una soluzione di storage cloud ibrido che migliora l’utilizzo e la produttività dello storage primario residente in loco, offrendo al contempo un modo conveniente di sfruttare e integrare storage cloud remoto per la protezione dei dati, l’archiviazione e il disaster recovery.
Le appliance di storage cloud ibrido StorSimple sono in grado di integrare lo storage basato su dischi tradizionali e a stato solido presenti localmente gestiti e virtualizzati da DataCore con il cloud di Microsoft Azure, mettendo a disposizione una potente soluzione per automatizzare la protezione dei dati remota, liberare spazio sulle risorse locali spostando archivi di dati inutilizzati e offrendo servizi di deduplica, compressione, replicazione e mobilità per abbassare i costi e velocizzare il disaster recovery.

virtualsan datacore

Le soluzioni software SANsymphony-V per il software-defined storage e Virtual SAN sono progettate per massimizzare prestazioni, disponibilità e utilizzo degli asset IT. Il software per la virtualizzazione dello storage di DataCore è una piattaforma comune che funziona su qualunque sistema hardware di storage, organizzando in pool e proteggendo dispositivi di storage di vario tipo e di marchi diversi (compresi flash, SAN e cloud), centralizzandone la gestione e automatizzandone molte funzioni.
DataCore è in grado di accedere direttamente all’appliance Microsoft StorSimple e organizzarne automaticamente lo storage su livelli. In questo modo è possibile ottimizzare completamente le risorse per lo storage dei dati presenti localmente e sfruttare la cloud per soddisfare le esigenze di storage “elastico”, come i carichi di lavoro legati all’archiviazione, alla protezione dei dati, alla memorizzazione delle snapshot e al disaster recovery.
DataCore ha anche mostrato in anteprima le nuove versioni della piattaforma di software-defined storage
costituita da Virtual SAN e SANsymphony-V.

La prossima versione del software DataCore porterà scalabilità e prestazioni a nuovi traguardi, offrendo funzionalità di livello enterprise più potenti e complete sia alla piattaforma di servizi per lo storage DataCore SANsymphony -V10 sia alla DataCore Virtual SAN –

L’ aggiornamento alla piattaforma di software-defined storage verrà distribuito a partire da novembre. Le nuove versioni di SANsymphony-V10 e di Virtual SAN offrono innovazioni come una nuova funzionalità progettata per ottimizzare al massimo la procedura di scrittura casuale, in particolare nelle applicazioni orientate alle transazioni come i database e i sistemi ERP.
Il nuovo aggiornamento migliorerà ulteriormente le funzionalità di livello enterprise e la scalabilità della Virtual SAN raddoppiando il numero dei nodi supportati, che diventeranno 64, incrementando le prestazioni I/O causali e offrendo un percorso di crescita esteso in grado di integrare e unificare le SAN fisiche con SANsymphony-V. Il risultato sarà un sistema tra i più potenti e scalabili oggi disponibili.

 

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore