NEC MultiSync EA294WMi, più schermi ma un unico display

Workspace
Nec EA294WMi

NEC MultiSync EA294WMi è il monitor da ufficio ideale per chi visualizza informazioni da più sorgenti o sfrutta il multitasking in modo intenso

NEC MultiSync EA294WMi è un display da 29 pollici di diagonale in formato 21:9, con una risoluzione di eccellenza di 2560×1080 pixel. Lo spessore ultrasottile e il design curato aiutano il modello a trovare la sua collocazione ideale negli uffici, ma anche in tutti quei contesti in cui si sente l’esigenza di visualizzare sempre più informazioni, dati, anche provenienti da fonti diverse, ma suun unico display. In questo NECMultiSync EA294WMi si propone subito come soluzione ideale: la scrivania risulterà più sgombra e sarà più facile gestire tutto.

Ci spieghiamo ancora meglio: con un display di questo tipo unico si possono visualizzare le stesse informazioni che prima avreste appannato a due display diversi da 1280×1024 pixel ciascuno, o addirittura potreste tenere a vista sul display la proiezione del vostro smartphone affiancata a quella delle finestre del vostro pc. Niente male per aumentare la produttività complessiva. Inoltre anche su questo 21:9 è possibile la visualizzazione in formato verticale. In questo caso l’utilità è data, per esempio, dalla possibilità di visualizzare una pagina web per esteso senza dover fare scrolling verticale. Ci sono tanti ambiti professionali in cui questa possibilità consente effettivamente un buon risparmio di tempo.

Nec EA294WMi
Nec EA294WMi

Senza contare, ancora prima di iniziare la nostra recensione, che questo pannello costa circa 600 euro. A nostro avviso un prezzo equilibrato, proprio per i diversi bisogni che permette di soddisfare.

NECMultiSync EA294WMi, alla prova dei fatti

Il display di NECMultiSync EA294WMi poggia su una piattaforma circolare e, come è consuetudine dei display NEC, dispone di un sistema per nascondere i cavi. La connettività per le sorgenti video è tutta disposta sul profilo inferiore: in sequenza si trovano una display port, una HDMI/MHL (Mobile High Definition Link, quella predisposta per la connessione dei dispositivi portatili), una presa DVI-D2 (single link) , la D-SUB2, un’altra DVI ma Dual Link, una seconda D-SUB, la presa ControlSync In e Out l’ingresso audio. Una presa USB upstream e una downstream. Sul profilo sinistro l’uscita per cuffie e microfono e due prese USB.

Questo pannello dispone del sistema OSD senza pulsanti, di tipo touch. Tutti i pulsanti sono collocati sullo spigolo inferiore destro sia in orizzontale, sia nella prima parte verticale. Sul profilo inferiore sono collocati due sensori di luminosità ambientale e di prossimità, perché tra le altre caratteristiche questo display consente anche l’accensione e lo spegnimento rilevando la presenza o meno del soggetto. A seconda della sorgente video è possibile preimpostare un set di impostazioni ad hoc, per esempio per: Testi, Film, Giochi, Foto, Dinamica a zone.

Su un monitor di questo tipo ovviamente diamo per scontate  le funzionalità PBP (Picture By Picture) così come anche la possibilità di rilevare la prima sorgente video disponibile oppure di impostare una sorgente predefinita che se non verrà trovata determinerà la non accensione del display.

Nec EA294WMi
Nec EA294WMi

Abbiamo rilevato una criticità nelle nostre prove: riguarda il tasto di accensione a sfioramento. Nec avverte gli utenti che se il tasto di accensione non risponde è necessario staccare del tutto il cavo di alimentazione del monitor. Verissimo! E purtroppo è un’operazione quest’ultima che bisogna fare anche nel caso in cui non viene riconosciuta la sorgente video, altrimenti per quanti tentativi farete non riuscirete nemmeno a riaccendere il display, tantomeno a visualizzare le immagini.

Nella nostra prova, più di una volta, dopo aver riavviato il pc, equipaggiato con una scheda AMD Radeon HD 6900  collegata e tramite DisplayPort per sfruttare la massima risoluzione, abbiamo dovuto procedere per tentativi in questo senso. Non sempre al riavvio la DisplayPort è stata riconosciuta, oppure, più grave, una volta spento solo il display non è stato più possibile riaccenderlo se non dopo aver staccato sia il cavo di alimentazione sia il connettore DisplayPort. E’ certamente un aspetto su cui migliorare. Da valutare da parte di NEC in questo caso se, almeno per l’accensione, lo sfioramento sia la soluzione ideale.

Nec EA294WMi
Nec EA294WMi

Il pannello IPS invece dal punto di vista della qualità è ineccepibile come da tradizione in casa NEC. In questo senso non ci sono rilievi. Il display è uniforme nella luminosità e nel contrasto in tutte le sue zone, la risoluzione a 2560×1080 pollici a 32bpp con frequenza di refresh 60 Hertz, offre un confort visivo per cui fare un passo indietro sarà poi difficile: dopo il meglio non ci si accontenta più. Non si registra nessun effetto moiré. Perfetto nei test di convergenza su punti e linee. Perfetti i test crosshatch. La prova font permette di visualizzare senza sforzo il corpo 6 da una distanza di circa 50 cm senza sforzo.Nei test PassMark di scala colore si può distinguere un leggero scaling, ma prestando particolare attenzione. Anche in questo caso nulla di rilevante.

Per quanto riguarda il comparto audio (qui di seguito pubblichiamo la carta di identità completa del display come proposta da NEC) sono disponibili altoparlanti di servizio. Il nostro consiglio nella scelta di questo display riguarda tutte quelle situazioni office in cui è importante lavorare con fino a tre finestre di applicazioni diverse affiancate, senza problemi.

In questi ambiti la proposta NEC è tra le soluzioni migliori in assoluto, così come si pone come termine di riferimento proprio per i tool di risparmio energetico, come il rilevatore di presenza per degradare la luminosità nel caso di allontanamento dal monitor. La capacità di sfruttarli a fondo dipende solo dalla buona volontà dell’utente. Peccato per le prese USB 2.0 e, almeno nella fornitura iniziale, per la mancanza nella confezione di un cavo DisplayPort. Ridotti i consumi fino a circa 35 watt in Eco Mode 1.

Read also :
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore