Microsoft pompa la ricerca di Bing con chip FPGA

Workspace

Microsoft vuole ridurre il numero di server al servizio del motore di ricerca Bing. Il progetto Catapult per il cloud computing del futuro

Un importante aggiornamento è atteso per Bing nel prossimo anno. E’ l’obiettivo di Project Catapult che nasce dalla collaborazione tra Microsoft Research e Bing: migliorare le prestazioni di un data center fino al 95 per cento utilizzando hardware alternativo costituito da processori per server di tipo Field-programmable gate arrays (FPGA ).

Altera-Microsoft-Bing

Il progetto punta la sua ambizione fino a prefigurare una soluzione pronta all’esaurirsi dell’empirica Legge di Moore. La nuova architettura di elaborazione non si basa unicamente sulle capacità di riduzione nella dimensione dei transistor che alla fine troverà un limite fisico. La Legge di Moore , che porta il nome di Gordon Moore, cofondatore di Intel, prevede che la potenza di elaborazione raddoppi ogni 18 mesi in sintonia con il raddoppio del numero di transistor che si possono impacchettare in un chip.

Il team di Catapult
Il team di Catapult

A livello applicativo l’obiettivo è di accelerare l’erogazione di servizi cloud con una riduzione dei costi in previsione del raggiungimento di un livello stabile e maturo della curva delle prestazioni dei tradizionali processori per server. I primi test , che hanno dato risultati incoraggianti, sono stati eseguiti su 1632 server standard dotati di processori Xeon Sandy Bridge e FPGA collocati su un bus di tipo PCIe. Gli FPGA Stratix di produzione Altera erano collegati al loro volta tra loro con collegamenti SaS a 10 Gbit.

Come informa Microsoft i risultati sono stati impressionanti con il 95 per cento di miglioramento del throughput e una latenza confrontabile con una soluzione totalmente software. L’aumento dei consumi è inferiore al 30 per cento. Il raddoppio di un fattore due del throughput implica che è possibile lavorare sia verso un dimezzamento del numero di server sia verso un raddoppio del carico di lavoro del medesimo numero di server . Inoltre il livello di affidabilità e fault tolerance lascia ben sperare per una durata di funzionamento di lungo periodo con riconfigurazione automatica.

La strada è aperta per un data center al servizio della clientela con orizzonte il 2015 per potenziare la ricerca di Bing.

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore