Rewind: 30 anni fa il primo Macintosh disse Hello

AppleEnterpriseWorkspace

Apple celebra i 30 anni dal primo Macintosh

Trent’anni fa il primo Macintosh diceva il suo primo “Hello” al mondo. Sul suo sito Apple ricorda questo anniversario rammentandoci che sullo schermo apparivano raccoglitori di file che sembravano veri raccoglitori e cestini della carta che erano fatti come cestini. Parole ,immagini e suoni potevano essere modificati direttamente sullo schermo come mai prima di allora.

Prima di Macintosh c’era stato il personal computer Lisa con mouse, interfaccia grafica e icone e immagini sullo schermo . Non solo testo. Prezzo per quel desktop poco meno di 2500 dollari.

Jobs presenta  il primo Macintosh
Jobs presenta il primo Macintosh 

 

Secondo il presentatore di allora – Steve Jobs vestito a festa per l’evento di lancio – il Macintosh comunicava in alta definizione con il suo schermo monocromatico da 9 pollici.

Se il primo iPhone del 2007 tracciava una linea netta tra prima e dopo nella storia dei cellulari. , si può dire la stessa cosa del Macintosh per i personal computer ?

Secondo alcuni esperti era un prodotto assolutamente innovativo per il 1984, il mercato ne prendeva nota, ma questa nuova tecnologia ci ha messo un po’ per entrare nella vita degli utenti. Molto più nota di quel 1984 la pubblicità televisiva che Apple trasmise durante il SuperBowl di quell’anno dove le persone si muovevano come zombie vestiti tutti con la medesima uniforme grigia, tutti inquadrati agli ordini didattoriali del Grande Fratello ( indovinate a chi alludeva?). Certo il mouse e l’interfaccia grafica – le cose più originali – venivano direttamente dai laboratori di ricerca della Xerox ( l’altrettanto mitico Xerox PARC).

Poi , come ricorda anche Alan Kay , la mente tecnologica dietro il Macintosh , è seguito almeno un decennio, se non di più, di dominio Microsoft nei sistemi operativi con oltre il 95 per cento di quote di mercato. E successe esattamente quando anche Microsoft si convertì a mouse e interfaccia grafica ( Windows).

Ora inizia – dicono sempre egli esperti – l’era Post PC. E c’è ancora spazio per innovazione : controlli con la voce, controlli con i gesti. E nel futuro sempre la tecnologia la servizio dell’eleganza e della semplicità

Read also :
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore