Steve Jobs lascia, Tim Cook è il nuovo Ceo di Apple

AppleEnterpriseWorkspace

Steve Jobs si dimette da Ceo di Apple, al suo posto è stato nominato Tim Cook. Jobs resterà come Presidente. Intanto il titolo Apple perde 5 punti.

Ci sono avvenimenti che si sa accadranno prima o poi, ma quando poi succedono suscitano ugualmente clamore. Tra questi c’è sicuramente la decisione di Steve Jobs di dimettersi da Ceo di Apple, l’azienda che aveva contribuito a fondare e a salvare da una crisi profonda, portandola in cima alle classifiche di fatturato e successo. Al suo posto Tim Cook, in Apple da 14 anni e probabilmente il più indicato a raccogliere l’eredità di Jobs, anche se l’intuito, il talento e la capacità di vedere più avanti degli altri sono qualità che non si possono ereditare. Steve Jobs, in congedo malattia da diversi mesi, non sarà naturalmente fuori da Apple, di cui ricoprirà il ruolo di presidente.

Ho sempre detto che se fosse mai arrivato il giorno in cui io non fossi stato più in grado di rispettare i miei obblighi e le aspettative come CEO di Apple, sarei stato il primo a farvelo sapere. Sfortunatamente quel giorno è arrivato“. Con queste parole si apre la lettera di dimissioni di Jobs al Consiglio di Amministrazione di Apple, per terminare con qualcosa che va oltre il semplice e scontato augurio di nuovi traguardi per Apple, ma ha il sapore di una promessa: “Io credo che i giorni più luminosi e innovativi di Apple debbano ancora venire. E non vedo l’ora di guardare e contribuire al suo successo in un nuovo ruolo“.

Attualmente Apple detiene oltre 70 miliardi di dollari in contanti e l’ultima trimestrale ha registrato 28,57 miliardi di dollari di fatturato e profitti in crescita del 125% pari a 7.31miliardi di dollari. Il fatturato è in crescita dell’82%. A trainare la trimestrale sono i 20.34 milioni di iPhone venduti, con un incremento del 142%, superiore alla crescita a doppia cifra del mercato smartphone. Gli iPad venduti si attestavano a 9.25 milioni. A settembre Apple presenterà la quinta generazione dell’iPhone, con iCloud.

Le dimissioni di Jobs da Ceo di Apple hanno avuto immediate ripercussioni sul titolo, le cui quotazioni hanno registrato un calo di circa il 5% a contrattazioni chiuse e si attende un ulteriore calo all’apertura di Wall Street. Nel prossimo futuro Apple dovrà affrontare sfide cruciali, non ultime il lancio di iOS 5.0 e del nuovo iPhone 5, la cui presentazione potrebbe avvenire a ottobre di quest’anno. E gli utenti Apple sicuramente vorrebbero ancora Steve Jobs sul palco, come sempre è stato.




Read also :