IBM vuole più Mac nelle imprese

AppleCloudLaptopMobilitySaasWorkspace

IBM propone alle imprese un pacchetto di servizi, cloud e in locale, per semplificare la configurazione dei Mac e la loro integrazione nelle reti aziendali anche complesse

Sulla scia della collaborazione che ha realizzato con Apple nel campo delle applicazioni mobili di tipo business, ora IBM punta ad aumentare il numero dei Mac usati nelle imprese con una gamma di nuovi servizi cloud progettati per semplificare la loro integrazione con le infrastrutture IT complesse. I servizi rientrano nell’ambito dei MobileFirst Managed Mobility Services e sfruttano l’esperienza che IBM stessa ha maturato nell’adozione dei Mac con il programma interno Mac@IBM.

L’idea di fondo è anche trasformare questa esperienza e la collaborazione con Apple in una nuova opportunità commerciale orientata alle aziende. Tra l’altro, spiega IBM, servizi di installazione di Mac nelle grandi aziende erano già stati offerti su richiesta per clienti specifici. Ora vengono in un certo senso standardizzati ed estesi a una gamma di clienti potenziali più ampia.

Una schermata del cruscotto di gestione delle policy nella Casper Suite
Una schermata del cruscotto di gestione delle policy nella Casper Suite

Dal punto di vista tecnico i servizi si basano sulla Casper Suite di JAMF Software, una piattaforma di gestione dei dispositivi Apple che si occupa di vari aspetti, spaziando dalla distribuzione in rete di software e contenuti alla creazione di package e profili di installazione per semplificare la prima configurazione dei nuovi Mac, dalla creazione di “app store” aziendali alle procedure di inventory e reportistica dell’installato. Queste funzioni, spiega IBM, saranno completate con i servizi IBM per l’integrazione e il supporto dei Mac nelle realtà di classe enterprise.

I servizi di integrazione sono offerti sia attraverso il cloud come soluzione SaaS, sia on-premises con l’installazione nel datacenter dello specifico cliente. Tra le funzioni contemplate IBM cita la possibilità per le aziende di ordinare i Mac e averli consegnati direttamente sulla scrivania dei loro utenti senza la necessità di pre-configurarli, grazie a una installazione “bare metal” con immagini custom, insieme alla gestione degli aggiornamenti delle applicazioni e del sistema operativo, degli aspetti legati alla sicurezza e alla compliance e di una serie di servizi di supporto self service (reset delle password, chat, forum, help desk tradizionale).

Queste funzioni sono erogabili anche nel caso in cui il Mac non sia dell’azienda ma sia un computer personale usato per lavoro.

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore