Apple nel segno del cambiamento

AppleEnterpriseWorkspace

QUIZ e SLIDESHOW – La storia di Apple è lunga oramai quasi quarant’anni. Solo con il suo primo Macintosh però Apple è entrata nel futuro, trent’anni fa. Provate a ripercorrere con il nostro quiz e le nostre immagini i momenti più importanti di questa incredibile azienda

Apple è oramai vicina al suo quarantesimo compleanno. Fondata nel 1976 da  Steve JobsSteve Wozniak e Ronald Wayne ha accompagnato sin dal primo momento l’alfabetizzazione all’IT e la crescita delle generazioni nate dalla metà degli anni 60 in poi quelle quindi  che a metà degli anni 70 iniziavano ad appassionarsi seriamente ai computer. Anni che non indichiamo a caso, perché hanno segnato più di altri quel ‘think different’ che da sempre rappresenta benissimo lo spirito innovativo di Cupertino. Quella generazione (’68 e dintorni) infatti, ha prima giocato sui sistemi Commodore, sui Sinclair Spectrum, poi al liceo ha studiato sugli Olivetti M20 e sugli M24 come sui primi Apple con MS-DOS (dal ’78 all”83) e poi ha seguito passo a passo tutta l’evoluzione della proposta Apple. Trepidante nei momenti bui, in cui sembrava che la spinta propulsiva di Apple fosse venuta meno.

Chi non ricorda il Macintosh Classic. Ne avete avuto mai uno? Un vero all-in-one ante-litteram. E poi il primo vero sistema operativo Mac OS? Come si fa poi a non ricordare i Mac con la plastica trasparente (li ritrovate nel nostro slideshow)? E il cambio generazionale con l’abbandono di Motorola per le Cpu di un altro gigante dell’informatica (non sveliamo il nome solo per invitarvi a rispondere al nostro quiz)?

Mac OS_1
Mac OS, il primo sistema operativo Apple tutto a finestre

Le svolte più importanti sono legate a Steve Jobs, alle sue idee. E’ così che Apple, dopo aver inventato il computing con interfaccia grafica per tutti, ha rilanciato e ha portato per mano mezzo mondo a spasso nel futuro inventandosi iPod e iPhone e poi il tablet computing, sempre puntando sulla semplicità e sull’usabilità a ogni livello. C’è chi scommette che questa capacità di ‘guardare oltre’ sia venuta meno con la scomparsa del fondatore.

Senza dubbio il contributo di Apple ad avvicinare a un computer anche i più refrattari alla tecnologia è stato fondamentale. Oltre al cambio di processori nel tempo non si può non ricordare il passaggio storico al sistema operativo su base Unix, che ha dato quella solidità a tutto il mondo Apple che è riconosciuta ancora oggi come un punto di forza imprescindibile.

Nel 2000 arrivò Mac Os X (la prima beta pubblica si chiamava Kodiak) e nel 2001 il primo Mac basato su questo sistema operativo completamente diverso dal precedente e  con architettura Unix, di derivazione dalla famiglia BSD. Non tutti forse sanno che Mac OS X è nato certificato IEEE compatibile al 100 percento con lo standard Posix, ma soprattutto che il Kernel Darwin del sistema operativo ha licenza open source. Chi vuole, per fare meglio di Apple, può sempre partire da qui.

Mettetevi alla prova sulla storia di Apple e del Macintosh e rispondete al nostro quiz

I migliori computer di Apple dalle origini ad oggi nel nostro slideshow dal 1980 fino al 2013:

[nggallery template=nme images=40 id=192]

 

Read also :
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore