Lenovo ThinkVision P32u, un monitor professionale che non finisce più…

Workspace

IN PROVA – Costa meno di 900 euro il display proposto da Lenovo con risoluzione 4K e 32″ di diagonale per il lavoro da scrivania. Abbiamo messo alla prova ThinkVision P32u, solo soddisfazioni e la migliore copertura Adobe RGB

Annunciato per il mercato italiano a settembre 2018, abbiamo testato a lungo la nuova proposta ThinkVision P32u (diagonale da 32″) che viene proposto da Lenovo specificatamente per l’utilizzo professionale da scrivania, in primis con i laptop ThinkPad e le workstation ThinkCentre e ThinkStation, ma oggettivamente il monitor è in grado di offrire un ambiente di lavoro confortevolissimo abbinato a qualsiasi laptop e desktop. I dati di targa di presentazione, la disponibilità di una serie importante di interfacce e la copertura della gamma colore Adobe RGB oltre il 99 percento, sono connotati che già al primo colpo d’occhio fanno apprezzare la proposta. E allora entriamo nei dettagli della prova.

ThinkVision P32u

ThinkVision P32u è indubbiamente un monitor importante, di fascia alta, a partire dalla diagonale da 32″ pollici. Con una base di circa 70 cm e una piattaforma su cui appoggiare di oltre 30 cm è chiaro come gli ingombri di questa proposta (con un peso complessivo vicino ai 7 Kg) siano giustamente rilevanti. Il montaggio è comunque molto semplice. E una volta piazzato sulla scrivania il pannello si fa immediatamente notare per le cornici estremamente sottili.

Quella in plastica è di appena un millimetro, quella effettiva del pannello di circa 8mm. Quella del bordo inferiore in plastica è più generosa (2cm+8mm) anche perché a destra sono ospitati i tasti di controllo, rigorosamente non touch (e non è un male).

ThinkVision P32u

A partire da destra c’è il tasto di accensione con un led affianco ad indicare lo stato, quindi il tasto per attivare il menu, quindi un tasto di accesso rapido per impostare Luminosità, Contrasto e Volume, quello accanto per impostare nel modo più celere possibile la fonte video (Thunderbolt 3.0, Display Port, e doppia porta Hdmi 2.0) e infine è possibile collegare una serie infinita di periferiche selezionando l’hub Thunderbolt, oppure USB Type B. Per intenderci: la selezione “1” è la funzione USB-C della porta Thunderbolt, la selezione “2” è la funzione
USB-B delle porte HDMI1/HDMI2/DP.

La parte posteriore del pannello mostra appunto la doppia presa Hdmi, una display port, una doppia porta Thunderbolt (ingresso e uscita con 45 W di alimentazione) e la presa USB 3.0 da collegare al computer per abilitare poi l’hub laterale. Sul profilo sinistro infatti si troveranno quattro porte USB di cui una alimentata anche a display spento e il connettore per cuffie e microfono (unico).

Lenovo ThinkVision P32u

Nonostante l’ampio ingombro questo pannello permette la rotazione e l’inclinazione sui tre assi cartesiani. E’ possibile cambiare l’orientamento del pannello di 90 gradi (solo verso destra), è possibile inoltre alzarlo fino a 11 cm rispetto al piano orizzontale (da 10 a 21 cm) ed è infine possibile inclinare il pannello da -30 a +5 gradi rispetto al piano laterale. Ovviamente il monitor si può ruotare a piacere per condividere con i colleghi la vista. L’ampio range di inclinazione verticale, lo notiamo a parte, risulterà molto utile per evitare i riflessi in qualsiasi condizione di luminosità.

A questo proposito non si può non magnificare la scelta di Lenovo di un pannello a finitura opaca (matte).  Vediamo allora le specifiche che contano.

ThinkVision P32u, le specifiche che contano

Con i suoi 81,28 cm di diagonale a vista, la larghezza di 70,8 cm e 39,9 cm di altezza non si potrà proprio dire di non avere tutto lo spazio disponibile per lavorare più che bene, affiancando anche fino a tre pagine Web, nonostante il rapporto di forma 16:9, non spinto, ma comunque ben utilizzabile.  Il pannello, con risoluzione 3840×2160, mostra anche la densità di 137 ppi e un valore pixel pitch di 0,185mm.

Notevole anche il rapporto ingombro/display di oltre il 90 percento. Il pannello è un LCD retroilluminato W-Led. Nelle nostre prove abbiamo apprezzato l’ampio angolo di visuale (178 gradi), e la luminosità di 300cd/m2, soddisfacente.

ThinkVision P32u – La dotazione di interfacce

I dati di targa per alcuni valori non sono eclatanti, per esempio non lo è il tempo di risposta G2G di 6 ms (frequenza di refresh di 60 Hz), ma per gli utilizzi per cui è proposto non sarà questo un valore in grado di togliere la preferenza a questo pannello, che a noi è piaciuto davvero molto nel complesso. Intendiamoci: bene l’utilizzo per la grafica, meno ovviamente per il gioco.

Due dati di targa sono però di tutto rispetto e sono quelli che contano: copertura dello spazio Adobe RGB di oltre il 99 percento (ma nei test non siamo riusciti a superare il 98 percento) e sRGB fino al 96 percento.

 ThinkVision P32u, software e qualità delle immagini

I tasti a pressione sul bordo del menu OSD offrono accesso a tutte le funzionalità nel modo più rapido possibile. Tutti, tranne quello dell’accensione, integrano anche la funzione di navigazione una volta che si accede ai menu.

La voce Configurazione Avanzata ci spinge ad impostare la funzionalità di Over Drive, il profilo colore, mentre nella Modalità scenario con Pannello nativo e Immagine Professionale abbiamo visto soddisfatte appieno le nostre esigenze. In basso al menu OSD compaiono sempre le impostazioni riassuntive. E il pannello Menu nel complesso è assolutamente semplicissimo da utilizzare con le voci sono tutto sommato quelle essenziali. Anzi, forse è fin troppo sobrio.

ThinkVision P32U

Non sono previsti su questo modello sensori di prossimità in grado quindi di far spegnere il monitor quando il soggetto utilizzatore si allontana dal pannello. L’esperienza visiva, con le coperture Adobe RGB e sRGB citate, qualifica la bontà dell’esperienza cromatica possibile con un pannello di questo tipo, ma alla risoluzione nativa si apprezzerà assolutamente la possibilità di visualizzare davvero almeno quattro finestre tutte assolutamente utilizzabili. Noi abbiamo provato il monitor sfruttando una scheda grafica AMD Radeon HD 6900 che ha visualizzato la massima risoluzione a 32 bpp ma a 30 Hertz.

ThinkVision P32u – Tasti menu OSD

La natura ‘non’ multimediale della proposta, ma da veri cultori del lavoro anche grafico al desktop emerge infine anche dall’assenza di diffusori integrati. Una soluzione come questa è bene che faccia e offra meno cose, e che quelle proposte lo siano nel migliore dei modi.

I PassMark Benchmark hanno evidenziato ottime qualità di uniformità di luminosità, e un gradiente black/red praticamente perfetto, meno quello black/green, leggermente scalettato (limite minimo) e quello Black/White. Assolutamente nessun effetto moiré e nessun effetto di persistenza dei pixel rilevato.

Questo monitor si trova ora in commercio ad un prezzo intorno ai 900 euro. Equilibrato.

Nella confezione si trova il cavo DisplayPort, il cavo Hdmi il cavo USB di collegamento con il PC e un cavo USB Type C per le prese Thunderbolt.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore