Intel, chip a 6 core e memorie Ssd

Data storageWorkspace

Una nuova microarchitettura Core. Transizione per Nehalem da 4 a 6 unità di elaborazione. Le novità per la mobilità all’Intel Developer Forum

Dopo due anni di regno per le Cpu quad core sembra arrivato il momento di lasciare il campo a unità su chip dotate di sei processori ( in realtà tre banchi dual core). L’annuncio del balzo in avanti è stato dato per i processori della linea Xeon, che tipicamente equipaggiano i server, dal responsabile di Intel per il gruppo Digital Enterprise nel corso del periodico appuntamento Idf che la società dedica agli sviluppatori.
Realizzato a 45 nanometri sulla base della tecnologia Penryn, il nuovo processore Xeon X7460 a 6 core e 16 MB di cache di livello 3 per server espandibili verrà lanciato in settembre, ma ha già battuto molti record prestazionali Un server IBM System X 3950 M2 a 8 socket è la prima piattaforma che ha superato la barriera di 1 milione di tpmC con il benchmark TPC -C. I nuovi record prestazionali a 4 socket comprendono TPC -C su HP Proliant DL580 G5, TPC -E su Dell PowerEdge R900, SPECjbb 2005 su Sun Fire X4450 e SPECint _rate2006 su Fujitsu-Siemens Primergy RX600 S4.
Lo spostamento dell’asticella tecnologica verso l’alto promesso da Intel permette alla società di mantenere il vantaggio di cui gode rispetto ad Amd, la rivale sempre. Amd a rilasciato Cpu a quattro core ( i Phenom), ma non utilizza ancora la tecnologia più sottile dei 45 nm, mentre il processore per server Istanbul a 6 core è atteso solo dopo la metà del prossimo anno.

Gli analisti di mercato riconoscono il vantaggio nelle prestazioni , ma sottolineano che gli utenti in questo momento mirano ad altro. Le loro preoccupazioni riguardano il consumo energetico dei server e la loro capacità di dissipazione del calore. Questi dati non sembrano ancora noti per i nuovi chip. Come succede ad ogni cambio di tecnologia un altro momento di blocco del mercato riguarda la disponibilità di software adeguato alle nuove Cpu, momento aggravato di incognite per quanto riguarda i problemi di ripartizione delle risorse software. Anzi mentre mancano date di rilascio su Cpu a sei core per desktop e portatili, qualche analista prefigura un momento di attesa da parte degli utenti in attesa di macchine future a 8 core. Ufficialmente le dichiarazione di Intel confermano che i primi prodotti a entrare in produzione saranno quelli per server caratterizzati da prestazioni elevate e efficienza energetica (nome in codice Nehalem-EP ). Intel prevede inoltre di produrre una seconda versione per server progettata per il mercato dei server espandibili ( Nehalem-EX ).

Il Mobility Group di Intel ha invece dimostrato la prima piattaforma notebook funzionante con Calpella. Egualmente della partita sono stati nuovi processori per Pc portatili, Mentre i primi laptop in architettura Centrino 2 stanno affrontando la prova del mercato, Intel ha presentato la prima laptop workstation quad core orientata alla mobilità.

I futuri miglioramenti alla piattaforma mobile riguarderanno unità di memoria Sata a stato solido basate su memoria flash a elevate prestazioni, che offriranno tempi di risposta in accesso e scrittura del sistema più rapidi, consumo energetico inferiore e operatività affidabile e resistente (disponibilità prevista per quest’anno). La nuova linea di storage Ssd è stata progettata per portatili e server. Per i server i drive ad alte prestazioni saranno disponibili con capacità da 32 a 160 Gb. Quanto alle promesse di connettività

Dell si è unita ad altri costruttori di computer come Acer, Asus, Lenovo, Panasonic e Toshiba con l’impegno pubblico di includere il modulo Inte Wimax/WiFi Link 5050 Series nelle future linee di prodotti notebook.

Read also :
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore