Intel Core, è l’ora della sesta generazione

ComponentiWorkspace

Prestazioni fino a due volte e mezza superiori, con una durata della batteria fino a tre volte superiore, questa è la promessa delle cpu Intel di sesta generazione per desktop, laptop, 2 in 1 e per le workstation portatili con i primi processori Intel Xeon

Intel introduce oggi sul mercato la sesta generazione dei processori Intel Core, pensati per supportare qualsiasi tipo di attività di computing sui dispositivi più vari, da Intel Compute Stick, agli ultraportatili, ai 2 in 1, ai PC desktop con grande schermo fino alle workstation portatili.

Le nuove Cpu sfruttano la microarchitettura Skylake con processo di produzione a 14 nm, con prestazioni che Intel documenta come di 2,5 volte superiori, per esempio nel caso di Intel Core i5-6200U sfruttato con una batteria della capacità di 43 Wh, rispetto a un PC di 5 anni fa basato su Intel Core i5-520UM (con una batteria ben più capiente da 62 Wh) e proprio a vantaggio della durata delle batterie fino a 3 volte superiore per esempio nel confronto tra Intel Core i5-6200U rispetto allo stesso processore utilizzato per il medesimo confronto precedente. La differenza nell’esperienza di computing sarà che si possono avere prestazioni e autonomia superiori anche in form factor più leggeri e sottili, con perfetta fluidità in ogni ambito di utilizzo.

I processori Intel Core m3, m5 e m7 arrivano fino al doppio delle prestazioni in un confronto che Intel propone con i TabletMark e i test WebXPRT 2015 tra Intel Core m7-6Y75 e iPad Air 2. Sui tablet quindi, ma anche sui prodotti Intel Compute Stick.

Intel Roadmap 2015
Intel Roadmap 2014/2015, le ultime tappe raggiunte

 

La nuova generazione di processori Intel è prevista in diversi design, per la prima volta offerta nell’ambito del settore mobile: quindi si parla di SKU K ‘sbloccata’ per i dispositivi portatili, per consentire l’overclocking e di un processore Intel Core i5 quad-core nuovo per un multitasking in mobilità migliorato, si parla dei processori della famiglia Intel Xeon E3 sulle workstation portatili, in grado di supportare perfettamente non solo la fruizione ma anche la creazione dei contenuti 4K, anche con la tecnologia Intel Speed Shift che migliora la reattività dei sistemi, per esempio quando si applica un filtro ‘pesante’ a una foto, arriva inoltre il supporto per le fotocamere Intel RealSense su tutti i device 2 in uno con Intel di sesta generazione, che offre ampie capacità di rilevamento della profondità nelle riprese 3D e permette insieme alla tecnologia True Key accesso ai device (con il riconoscimento facciale, e RealSense), e a siti e servizi – per True Key – più veloci . Prende piede su un numero sempre maggiore di dispositivi il supporto per Thunderbolt 3 su interfaccia USB-C.

Intel Compute Stick
Intel Compute Stick

L’offerta completa di Intel prevede l’introduzione nei prossimi mesi di una cinquantina di cpu, con grafica Iris e Iris Pro, oltre a Intel Xeon E3-1500M e Intel Core vPro.

Si sviluppa l’offerta anche in ambito Iot con più di 25 prodotti con un ciclo di vita di fino a 7 anni e memoria Error Correcting Code (ECC) con molteplici livelli di TDP. I settori retail, medico, industriale e della sorveglianza e sicurezza digitali sono il target di questa proposta per portare il design Iot dai margini della rete al cloud con soluzioni Intel.

 

Read also :
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore