Migliora la convivenza tra Edge e Internet Explorer 11

BrowserWorkspace

Novità per le aziende che hanno applicazioni web incompatibili con Edge: Internet Explorer 11 deve diventare il loro browser di riferimento

Il browser di riferimento in casa Microsoft adesso è Edge, che ha debuttato con Windows 10, ma a Redmond sanno benissimo che il passaggio delle imprese a Windows 10 sarà graduale e che per alcuni utenti aziendali abbandonare Internet Explorer per ora è impossibile: ci sono applicazioni web di vecchia – e nemmeno tanto – data che non sono compatibili con il nuovo browser Edge. È il motivo per cui Windows 10 ha mantenuto Internet Explorer (versione 11) tra le sue applicazioni e continua ad aggiornarlo anche su Windows 7 e Windows 8.1.

Ora ci sono alcune novità in questo senso. Internet Explorer 11 ha acquisito alcune funzioni aggiuntive per la compatibilità con le vecchie applicazioni web e può convivere più sinergicamente con Edge sui computer con Windows 10. IE11 ha da tempo un Enterprise Mode che gli permette di emulare le versioni precedenti (dalla 5 alla 10) quando carica le applicazioni. I siti interessati da questa emulazione vanno identificati e descritti in un apposito file XML, l‘Enterprise Mode Site List. Ora questo file permette di definire non solo il sito ma anche una specifica porta, ad esempio http://contoso.com:8080

Bing aperto in IE11 con la richiesta di avviare Edge per consultare il sito
Bing aperto in IE11 con la richiesta di avviare Edge per consultare il sito

Inoltre Microsoft ha reso disponibile un Web Application Compatibility Lab Kit, ossia un “laboratorio virtuale” con un ambiente Windows 7 e Windows 10 e con gli strumenti collegati all’Enterprise Mode di Internet Explorer. Questo ambiente permette di sperimentare nella pratica i passi da seguire in una migrazione dai vecchi browser a Internet Explorer 11. È particolarmente utile per gli utenti Windows 7, dato che per questo sistema operativo IE11 sarà l’unico browser supportato a partire dal prossimo 12 gennaio.

Per gli ambienti Windows 10 Microsoft ha migliorato la coesistenza tra IE11 ed Edge. Sui computer con Windows 10 era già possibile usare l’Enterprise Mode Site List per far aprire determinati siti in Internet Explorer 11 invece che in Edge, che è il browser di default. Ora c’è maggiore flessibilità: è possibile usare l’Enterprise Mode di IE11 per aprire in Edge i siti e le applicazioni web già “modernizzati”, passare a IE11 tutto il traffico Intranet (per le app aziendali) e a Edge quello verso il web pubblico, impostare IE11 come browser standard.

Infine, sono state semplificate le strutture dati XML previste dall’Enterprise Mode Site List, che ora è più semplice da compilare e da leggere, ed è stata introdotta una pagina about:compat che elenca le impostazioni di compatibilità impostate per un sistema.

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore