Browser: Firefox cede. La battaglia è a due tra IE e Chrome.

BrowserSoftwareWorkspace

Nelle ultime analisi statistiche Internet Explorer resta in testa davanti a Chrome. Firefox perde terreno

Anche se le cifre alla fine non sono allineate , Net Applications e StatCounter arrivano alla medesima conclusione: la presa di potere di Chrome sul mercato dei browser web si accompagna alla perdita di influenza di Firefox .

Nella più recente classifica di Net Applications il browser della fondazione Mozilla occupa sempre il terzo posto sul desktop ,ma ormai controlla solo poco più del 15 per cento del traffico avendo perso un buon 3 per cento da inizio d’anno ,molto lontano dal top degli ultimi due anni raggiunto con il 20,63 per cento. Senza contare la sua presenza a livello di firma pari a meno dell’uno per cento del traffico mobile registrato da Net Applications. Dinamica opposta per Chrome che consolida la sua presenza al secondo posto sul desktop sorpassando per la prima volta la quota del20 per cento. (più 4,5 per cento dall’inizio del 2014).Sui dispositivi mobili la curva della salita è regolare: 18,03 per cento a fine luglio . Internet Explorer resta il meno utilizzato su dispostivi mobili con il 2,5 per cento di visite. E’ essenzialmente legato ai device che utilizzano Windows. Ma sul desktop la sua quota di mercato è stabile :58,01 per cento poco meno di un punto e mezzo in più rispetto a un anno prima.

Discorso tutto l’opposto riguarda Safari che domina sul mobile (44,83 per cento, ma il massimo era nell’ottobre del 2013 a quasi il 56 per cento) ,ma non sul desktop dove è fermo al 5-6 per cento. Opera in tutte e sue versioni occupa il 9 per cento, soprattutto su smartphone e tablet.

StatCounter non lavora sul medesimo campione di siti web e propone una versione leggermente diversa in cui Firefox viene accreditato di quasi il 20 per cento. La differenza con le statistiche di Net Applications è significativa a livello di desktop per Google Chrome: 48,69 per cento del mercato con il mobile salito al 19,73 per cento. Una crescita che contrasta con la debolezza di Internet Explorer che, al 2 per cento sul mobile, risale sul desktop a 23,52 per cento. Le due statistiche si ricompongono per Safari: 5 per cento sul desktop e 31 per cento sul mobile.

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore