Smartwatch: è il momento di Android Wear 2.0

AccessoriWorkspace

Google annuncia il lancio della nuova versione di Android Wear per il prossimo gennaio

Nel primo trimestre del 2017 Google dovrebbe lanciare due nuovi smartwatch basati su Android Wear 2.0, la nuova versione del sistema operativo per wearable che era prevista per la seconda metà 2016 ma che è stata man mano rimandata. A dare l’annuncio è stato direttamente Jeff Chang, product manager di Android Wear per Google, in una intervista a The Verge in cui indica anche che ci saranno altri sforzi per dare impulso a un mercato che, seppure nascente, non ha avuto l’accelerazione sperata.

I nuovi smartwatch non avranno marchio Google (quindi niente Pixel Watch, come si era invece ipotizzato) ma quello del produttore, come è stato in passato per alcuni smartphone Nexus. Quale sia il produttore, però, Chang non lo ha specificato.

A gennaio Google rilascerà la versione finale di Android Wear 2.0 agli sviluppatori. Questa include alcune novità come il supporto ad Android Pay, l’integrazione con l’assistente vocale Google Assistant e alcune applicazioni che possono operare autonomamente, senza la necessità che lo smartwatch debba essere connesso a uno smartphone presente nelle vicinanze.

Asus Zenwatch 3
Asus ZenWatch 3

Android Wear 2.0 potrà anche essere installato nei nuovi modelli di alcuni smartwatch già in commercio. I modelli citati esplicitamente sono Moto 360 Sport, LG Watch Urbane, Huawei Watch, Asus ZenWatch 3 e Polar M600. La possibilità di aggiornamento degli smartwatch già in circolazione è invece meno chiara. È stato spiegato che la nuova versione di Android Wear richiede alcune caratteristiche hardware che non sono obbligatorie al momento, quindi diversi modelli di smartwatch non le possiedono.

L’arrivo di Android Wear 2.0 è un elemento importante per rivitalizzare il mercato smartwatch. Gartner stima che nel 2017 saranno venduti 322 milioni di orologi “smart” rispetto ai 275 milioni previsti per tutto il 2016, ma questa crescita dipende fortemente dalla presentazione di nuovi modelli. Al momento il mercato è fatto in grande maggioranza da Apple Watch e in misura molto minore dai modelli Samsung Gear S, che però non usano Android Wear.

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore