IN PROVA: Windows 8 Beta. Difficile la penetrazione in azienda

Sistemi OperativiSoftwareWorkspace

Abbiamo installato Windows 8 Consumer Preview per voi. Le nostre impressioni sulla nuova interfaccia Metro UI. Ci aspettiamo una curva di adozione in azienda lenta e tutta in salita


Prime impressioni

Bisogna cambiare il modo di pensare e di lavorare, laddove con il touchscreen tutto può risultare intuitivo con mouse e tastiera si devono imparare nuovi utilizzi, ricordarsi di sfruttare i bordi della schermata (ogni spigolo apre all’utilizzo del pc, alla configurazione, o al passaggio di ambiente), aspettarsi la proposizione su quello che si può fare, invece che doversela andare a cercare. Abbiamo apprezzato che il desktop è un Tile facilmente richiamabile. I software già di facile accesso offrono lo spirito di questo sistema operativo che è propositivo, abbassa la barriera tra quanto è in locale e quanto è online, nel tempo risulterà più facile da usare, ma è anche meno accessibile in ogni sua componente. Non è un sistema operativo brutto da vedere, ma non è nemmeno semplicissimo da usare per chi proviene da Windows, quello vero.

Di notizie buone ce ne sono. Windows 8 lavora perfettamente anche con requisiti hardware minimi. L’abbiamo stressato a piacere con la nostra macchina virtuale senza problemi. Un passaggio nell’adozione e nell’utilizzo delle nuove apps si potrà avere e sperare solo quando ci sarà massa critica, allora poco alla volta il desktop cesserà di essere il centro. Fino ad allora Windows 8 sarà ok, ma  suoi tablet. La curva per la sua adozione in azienda è davvero tutta in salita, non pensiamo che le applicazioni mission critical al momento abbiano qualcosa da guadagnare con Metro, ma è certo invece che l’introduzione di un sistema così in azienda sui computer richieda un dispendio di risorse in deployment, non sostenibile nemmeno alla fine di quest’anno, quando il sistema arriverà in commercio. E’ un sistema Windows 8 che vive anche nel Dna il momento di transizione, da un ambiente a punti di accesso a un ambiente mobile puro. Lo dice la sua struttura (per tablet e pc), lo dice la sua interfaccia (Metro UI, ma anche desktop), lo dicono le applicazioni (alcune in Metro Style, ma predisposto per far girare tutti gli applicativi del passato).

[imagebrowser id=1]

 

 

Read also :
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore