Salesforce Crm disponibile anche in chiave iPhone

Software

La melefonia colpisce anche Saleforce che ha declinato le proprie piattaforme per la soluzione portabile di Apple

Il fenomeno iPhone raccoglie consensi su vasta scala e gli sviluppatori si mettono in coda per apprtontare versioni melefoniche delle loro applicazioni. Le ultime novità in chiave iPhone sono Salesforce Crm e la piattaforma Force.com che lo specialista tecnologico e di mercato in ambito Software-as-a-Service (Saas) e Platform-as-a-Service (PaaS), ha messo a punto per ampliare il parco di utenti che usufruiscono delle applicaizoni aziendali in mobilità.

Attraverso l’Apple App Store, aziende di ogni dimensione possono accedere al nuovo universo di applicazioni mobili per gestire la propria attività. Grazie alla nuova offerta i mobile worker possono accedere alle applicazioni Crm di Salesforce.com e a qualsiasi applicazione personalizzata o di terze parti realizzata su Force.com Platform-as-a-Service, direttamente dal proprio iPhone. Gli sviluppatori che realizzano applicazioni native su Force.com, possono ora renderle disponibile su iPhone senza la necessità di scrivere un codice extra. E allo stesso modo, le aziende saranno in grado di accedere rapidamente alle applicazioni Force.com personalizzate direttamente su iPhone.

A detta del portavoce aziendale, il kit Apple iPhone Sdk ha consentito a salesforce.com di costruire l’applicazione Salesforce Mobile per iPhone che si integra con le funzioni originarie dell’iPhone quali e-mail, telefono e mappe, incrementando così i livelli di produttività individuale. Gli account commerciali possono ora utilizzare il proprio iPhone per accedere velocemente ai dati dei propri clienti, come conti, contatti e opportunità, fare telefonate e scrivere email attraverso Salesforce o interrogare le applicazioni Salesforce Crm per raccogliere informazioni sui clienti e riceverle direttamente sul proprio iPhone.

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore