Red Hat aggiorna Enterprise Linux 5 e Satellite Server Management

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

La nuova versione 5.6 della soluzone di gestione Satellite è in grado di lavorare indifferentemente con entrambe le versioni 5 e 6 di RHEL

Red Hat aggiorna la sua piattaforma Linux con il rilascio del sistema operativo Red Hat Enterprise Linux 5.10 (RHEL) e della soluzione di gestione dei server Satellite 5.6 .

RHEL 5.10 debutta dopo diversi mesi di beta test iniziati a luglio. La priam versione di Red Hat Enterprise Linux 5 risale al 2007 e Rad Hat aggiorna regolarmente RHEL 5 come parte del suo impegno decennale di supporto. Piuttosto nuove funzionalità sono previste per la linea di prodotto Red Hat Enterprise Linux 6.x che ha fatto il suo debutto nel 2010. Red Hat ha pure deciso di aggiornare la versione server del database open MySql alla versione 5.5. Nuovi kernel e nuovo software son però ormai definitivamente previsti per la versione 6 di RHEL il cui ciclo di vita è previsto in sovrapposizione con la versione precedente per circa sette anni con ampie possibilità di migrazione perr gli utenti.

La nuova versione 5.6 della soluzuone di gestione Satellite è in grado di lavorare indifferentemente con entrambe le versioni 5 e 6 di RHEL attualmente supportate. Come spiegano in Red Hat , Satellite continua a basarsi sul progetto open source Spacewalk. Red Hat Satellite 5.6, introducendo nuove funzionalità e aggiornamenti, offre agli amministratori nuove capacità per gestire in modo efficiente sistemi eterogenei. Oggi più che mai i requisiti di system management stanno diventando sempre più complessi a causa della maggiore virtualizzazione e del passaggio al cloud computing.

Red Hat Satellite aiuta le aziende a gestire queste complessità e a far evolvere le loro piattaforme Red Hat Enterprise Linux attraverso avanzate funzionalità di gestione per provisioning, patch, configurazione e monitoraggio. Un recente studio IDC, sponsorizzato da Red Hat, ha riscontrato che il numero di server Linux gestiti è aumentato di 28 macchine per admin passando a 60 server per amministratore dopo l’implementazione di Red Hat Satellite, riducendo al contempo il costo annuale dell’infrastruttura IT di circa 304.000 dollari. Red Hat Satellite consente di gestire decine, centinaia e addirittura migliaia di server Red Hat Enterprise Linux , liberando risorse per iniziative IT strategiche .

Read also :