Con Purview Extreme Networks applica gli analytics alle reti aziendali

Software

Con Extreme Purview le informazioni sul traffico di rete interessano anche le attività di business

Extreme Networks ha presentato un prodotto che non solo permette all’IT aziendale di ottenere visibilità sull’utilizzo e le prestazioni di un’applicazione sulla rete aziendale, ma è in grado anche di trasformare i dati raccolti in informazioni a disposizione delle attività di business. La nuova offerta , denominata Purview, arriva in Extreme Networks come tecnologia ereditata dall’acquisizione di Enterasys Networks nel settembre dello scorso anno per 180 milioni di dollari. Infatti la potenza di Purview dipende dagli ASIC proprietari CoreFlow2, quando prova impiego su appliance fisica ma è possibile una soluzione completamente virtuale.

L’obiettivo di Purview è di raccogliere informazioni dal traffico di rete: quali applicazioni sono in uso, come queste applicazioni sono utilizzate dagli utenti aziendali, quale impatto esse hanno sulle risorse di rete, come la rete stessa sta gestendo queste applicazioni. Tutte queste informazioni vengono aggregate, analizzate e trasformate in report visivi a disposizione degli amministratori di rete. Il risultato complessivo è una vista dall’interno e approfondita sulle applicazioni che stanno girando sulla rete, sugli utenti che le usano e con quali dispositivi. L’obiettivo della nuova soluzione si può sintetizzare nel fatto che Purview trasforma la rete da un semplice strumento di collegamento in asset di tipo strategico.

Come conferma a Techweekeurope.it Matteo Baroni, Territory Manager North Italy di Extreme , la soluzione rappresenta un ampliamento del portfolio Extreme dopo l’acquisizione di Enterasys. Tre sostanzialmente le tecnologie che mancavano a Extreme : una soluzione per il WiFi, gli ASIC Coreflow e la soluzione Purview particolarmente orientata alla sicurezza a alla gestione della rete. Ma a livello di business non si tratta solo di crescente flusso di dati . I nuovi trend dell’IT aziendale convergono e fanno affidamento sulla rete: cloud computing, virtualizzazione, BYOD. Con Purview le organizzazioni sono in grado di aggregare i dati di cui hanno bisogno a partire dalle loro reti in un contenuto e in un formato facilmente “consumabile” che permette una reazione in grado di migliorare le prestazioni e la sicurezza della rete insieme con la fruizione delle applicazioni da parte dell’utente finale.

purview-dashboard

I dirigenti di Extreme citano una analisi realizzata verso la fine dello scorso anno dalla quale emerge che il 64 per cento dei responsabili IT concorda sul fatto che una migliore esperienza d’uso fornita all’utente rappresenta un valore a disposizione del business aziendale. Ma dal punto di vista unicamente tecnico , a parte l’uso per l’analisi del traffico , quello che gli amministratori desiderano è di mettere in ordine di priorità le app aziendali, migliorare il troubleshooting e nell’insieme la visibilità su quanto succede nella rete. Purview dispone di un set personalizzabile di 13 mila signature in grado di riconoscere e identificare 7 mila applicazioni. L’appliance Purview , oltre a raccogliere i dati di flusso di traffico attraverso gli ASIC CoreFlow2, dispone di un motore di analisi dell’informazione raccolta. Il tutto può anche utilizzabile anche tramite apparati di rete Extreme o apparati Ethernet di terze parti. Purview raccoglie i suoi dati dal core del data center ( switch serie S) o dall’edge della rete ( switch serie K) , sia wired che wireless. Per le personalizzazioni e i collegamenti da terze parti è previsto un set di API di programmazione.

Spiega Gianluca De Risi , Technical Manager South Italy: “ Gli applicativi di analytics sono integrati all’interno della dashboard di gestione della rete. Inoltre la gestione dell’applicazione ( ad esempio gli accessi) è integrata nella rete e dipende dal contesto . A livello di sicurezza è anche uno strumento contro il shadow IT e la applicazioni non autorizzate o con comportamenti anomali. Ma Purview è soprattutto un forte strumento di visualizzazione e reporting di tipo grafico sui flussi di traffico della rete”.

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore