Prosolvia-Tech segue la post-produzione industriale

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

Nata nel 2006, l’azienda italiana sta ora ampliando il raggio d’azione con la linea di soluzioni verticalizzate Easy

È difficilmente confutabile il concetto che in Italia si faccia poca innovazione. Tuttavia, esistono importanti eccezioni, che acquisiscono maggiore rilevanza se l’origine è il mondo della tecnologia avanzata, ovvero il motore stesso di tutti gli altri processi innovativi (insieme al pensiero inventivo, naturalmente).

Fra queste eccezioni, possiamo collocare Prosolvia-Tech, realtà nata nel 2006 da professionisti provenienti perlopiù dal mondo Sap e capace di individuare un segmento abbastanza scoperto e poco considerato dalle stesse aziende del manifatturiero, che costituiscono ancora oggi il tessuto portante dell’economia del nostro Paese. L’azienda si occupa, infatti, del cosiddetto “after market”, ovvero della gestione dei prodotti una volta completate le fasi di progettazione e di produzione. “In realtà – spiega Renzo Pasetti, amministratore delegato di Prosolvia-Tech – siamo partiti dall’individuazione di una clientela ben delimitata e rappresentata dalle aziende industriali che lavorano per la difesa. Nova, la nostra prima soluzione, si occupa della gestione delle configurazioni di prodotto e della loro evoluzione presso i clienti, in termini di manutenzione e supporto logistico integrato”.

Trattandosi di clienti che operano in settori delicati, come la sicurezza nazionale, anche il semplice cambio di un pezzo in un’arma sofisticata o un veicolo militare si inserisce in una catena logistica complessa, che occorre poter controllare in ogni momento del ciclo di vita del prodotto.
Partendo da qui, in Prosolvia-Tech si sono accorti che questa visione dell’after market poteva avere una valenza anche nel settore del manufacturing discreto: “Una quota fra il 20 e il 30% dei costi di un prodotto – riprende Pasetti – è legata al servizio sui ricambi e l’assistenza al cliente finale. Il valori possono diventare importanti soprattutto per chi lavora molto con l’estero”. Così è nata l’idea di “scomporre” Nova e creare una nuova linea di soluzioni pacchettizzate e verticalizzate, battezzata Easy. La linea oggi può già contare su tre moduli disponibili, che si occupano della gestione dei ricambi, della manualistica interna e dei cataloghi di prodotto. L’obiettivo finale è di arrivare a sei moduli, tutti separati ma perfettamente integrabili fra loro. “La suite fa da integratore fra il mondo della progettazione e quello della produzione, che ancora oggi si parlano poco”, rileva Pasetti.

Se, dunque, con un prodotto Cad o di Plm si progetta e si disegna un prodotto e con il Cam, gli Erp di seconda generazione o i sistemi di gestione della produzione si arriva al prodotto finito, Easy Suite completa il lavoro integrando la distinta base, quella di progettazione e quella di produzione, aggiungendo la distinta dei ricambi, automatizzando tutto e quindi consentendo di individuare il pezzo coinvolto e aggiornare in tempo reale cataloghi e documentazioni (manuali, brochure e quant’altro). Il supporto multilingua, poi, consente un aggiornamento puntuale per tutti i paesi con i quali l’azienda è abituata a trattare.

Per il futuro, Prosolvia-Tech ha già programmato di rilasciare moduli per la gestione delle parti tecniche e del libro di bordo delle macchine. In questo modo, l’azienda mira alle numerose aziende, anche di taglia medio-piccola, che lavorano nella meccatronica, soprattutto in aree dinamiche del Paese, come il Veneto o l’Emilia-Romagna. Lo sviluppo con le logiche Java e Soa ha consentito di creare una soluzione che si interfaccia con i prodotti Erp o di supply chain management già esistenti, così come di dialogare con i database Oracle, Sql Server o MySql. Il lavoro di espansione, però, si potrà fare solo con il supporto di partner adeguati, come Cap Gemini (che ha già supportato l’azienda in realtà come Riello) o le realtà che già lavorano in ambito Sap o con le soluzioni di progettazione. Qui si gioca la scommessa per l’avvenire di Prosolvia-Tech.

Read also :