Parte The Human Face of Big Data ,un progetto multipiattaforma basato sul crowdsourcing

Big DataData storageSoftware

Ideato da Rick Smolan, creatore della serie ‘Day in the Life’, il progetto si articola su più punti: un’ app per smartphone; eventi a New York, Londra e Singapore; un evento dedicato ai giovani di tutto il mondo; un libro fotografico, contributi scritti, infografici, e un documentario nel 2013

“The Human Face of Big Data ” è l’ultima iniziativa basata sulle esperienze reali degli utenti ideata da Rick Smolan, creatore della serie “Day in the Life”. Il progetto, con la sponsorship di EMC, Cisco, VMware, Tableau e Originate , si basa sul presupposto che la visualizzazione in tempo reale dei dati raccolti dai satelliti e dai miliardi di sensori, tag RFID, videocamere dotate di GPS, e smartphone in tutto il mondo, sta consentendo all’umanità di percepire, misurare, comprendere e influire sugli aspetti della nostra esistenza .

Il progetto si apre il 25 settembre con un evento “Measure Our World”, della durata di 8 giorni, che invita persone di tutto il mondo a condividere e confrontare le loro vite in tempo reale attraverso un’innovativa smartphone app (disponibile in cinque lingue gratuitamente su iOS e Android). L’ app per smartphone, disponibile dal 25 settembre, coinvolgerà persone di tutto il mondo, utilizzando i sensori dei loro telefoni, su una serie di domande stimolanti e controverse, su temi personali, di famiglia ed altri ancora.

Inoltre, il progetto prevede una serie di eventi “Mission Control”, in programma a New York, Singapore e Londra; l’iniziativa “Data Detectives”, che coinvolge gli studenti a livello mondiale condotta in collaborazione con TED, organizzazione non-profit globale; un libro contenente oltre 200 fotografie, contributi di noti scrittori e infografici; un’applicazione per iPad e un documentario che verrà reso disponibile nel 2013.

“ I Big Data rappresentano una straordinaria rivoluzione della conoscenza, che sta portando – in maniera silenziosa ma percettibile – un cambiamento profondo, che tocca il business, la ricerca, le istituzioni, il settore sanitario e la vita di tutti i giorni. E, come tutti gli strumenti nuovi, porta con sé numerose potenziali conseguenze. Ma se utilizziamo buonsenso e attenzione, in un futuro non troppo lontano questo nuovo set di tecnologie potrebbe avere un impatto sull’umanità pari a quello delle lingue e dell’arte,” ha spiegato Rick Smolan, creatore dell’innovativa serie “Day in the Life” e di altri progetti a partecipazione globale, di Against All Odds Productions .

“I Big Data sono nati nei laboratori informatici con un piccolo gruppo di esperti. Ma presto, ognuno di noi, dagli alunni della scuola primaria alle nostre nonne, passando per tutti coloro che stanno nel mezzo, comprenderanno l’impatto trasformativo che i Big Data avranno sul modo in cui noi tutti viviamo, governiamo, lavoriamo e agiamo. ‘The Human Face of Big Data’ è il più coinvolgente e entusiasmante tentativo che abbiamo mai visto analizzare l’impatto sociale dei Big Data, dandogli una connotazione umana. Sono convinto che questo progetto avrà un impatto duraturo e significativo,” ha commentato Jeremy Burton, executive vice president, Product Operations e Marketing, EMC

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore