Swift a disposizione degli sviluppatori con licenza open source

Open sourceSoftware

Apple rilascia Swift in versione open source. Tra i componenti disponibili Swift Compiler, Debugger, Standard Library, Foundation Libraries, Package Manager e REPL. Swfit.org è il sito dedicato agli sviluppatori

Apple ha annunciato ‘l’apertura’ del suo linguaggio di programmazione Swift con licenza open source, significa rinforzare la base della community che potrà arricchire il linguaggio di nuove funzioni e perfezionarlo ulteriormente. Il codice di Swift, disponibile via GitHub è concesso in licenza open source Apache 2.0 con un’unica eccezione relativa alla libreria di runtime. La licenza permette inoltre di integrare facilmente Swift nel proprio software ed eseguire il porting del linguaggio su nuove piattaforme.

Fusione delle qualità migliori dei linguaggi compilati con quelle dei linguaggi di scripting, Swift è un linguaggio object-oriented per sviluppare su iOs e OS X, pronto per convivere con Objective-C, di cui sfrutta anche il run time. Si può dire che Swift convive a tutti gli effetti con C tanto da lasciare usare il codice Objective C e C++ sempre all’interno di un unico programma.

App sviluppate con Swift
App sviluppate con Swift

Poi come compilatore usa LLVM. Il linguaggio di programmazione di Apple è di suo molto giovane se si pensa che è nato nel 2015 ed è stato presentato durante il WWDC dello scorso anno; e già durante il keynote dell’8 Giugno 2015 Apple aveva dichiarato di voler rilasciare swift come codice open source. Con l’annuncio odierno arriva anche swift.org, un sito dedicato con tutta la documentazione tecnica, i tool per gli sviluppatori e ovviamente il download dei sorgenti.

Tra i componenti disponibili Swift Compiler, Debugger, Standard Library, Foundation Libraries, Package Manager e REPL. Tra i pregi di Swift vi è senza dubbio la ‘pulizia’ con la progettazione intesa a eliminare intere categorie di errori di programmazione.

Così Craig Federighi, Senior Vice President Software Engineering di Apple, spiega il rilascio della versione open source: “La scelta consentirà all’intera community di sviluppatori di contribuire al linguaggio di programmazione e renderlo disponibile su ancora più piattaforme. La potenza e la facilità d’uso di Swift ispireranno una nuova generazione ad appassionarsi al mondo della programmazione e, con l’annuncio di oggi, saranno in grado di portare le proprie idee ovunque, dai dispositivi mobili al cloud”.

Read also :
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore