Cloud e big data accelerano l’adozione di Linux

Open sourceSoftwareWorkspace

I server Linux sono la scelta per le piattaforme cloud

Linux ha il vento in poppa sui server . E non è una sorpresa , anzi la sua adozione viene accelerata dal passaggio delle aziende alle applicazioni cloud. Così nell’ultimo trimestre del 2012 l’ascesa dei server Linux vale un 13 per cento rispetto all’anno precedente contro un 3,2 per cento di Windows e una caduta spettacolare del 24 per cento per i server Unix. Sono questi i dati salienti di uno studio degli analisti di Yeoman Technology Group, realizzato a favore della Linux Foundation.

Alla ricerca hanno partecipato 1279 aziende nel mondo il cui fatturato è superiore ai 500 milioni di dollari e impiegano almeno 500 dipendenti. Una successiva analisi si è focalizzata sui responsabili IT di un quarto di queste organizzazioni. L’esito è che il cloud e i big data sono i motori principali dei questo ritorno di interesse verso Linux. In particolare per l le applicazioni di tipo critico. Nel corso dei prossimi cinque anni l’80 per cento delle imprese contattate hanno indicato la loro intenzione di incrementare l’utilizzo di Linux , contro il 20 per cento per i server Windows.

Questa tendenza provoca un duplice effetto : le imprese cercano di reclutare personale specifico e competente per Linux e stanno incrementano i loro progetti di formazione interni legati a Linux.

 

 

In allegato una grafica con i dati principali dello studio.

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore