Microsoft : completata la trasformazione di Hotmail in Outlook.com

Software

Traslocati gli account di milioni di utenti e 150 Petabyte di dati. In arrivo altre novità oltre a Skype

L’estate scorsa, in occasione della preview di Outlook.com , Microsoft aveva indicato che i giorni di Hotmail erano ormai contati. Il nuovo servizio di webmail aderisce meglio anche nel look and feel alle tendenze di altre suite e servizi software come Windows 8 e Office 365. Con un’interfaccia senza confusioni e una più stretta integrazione con i social media Outllok.com si configura come la nuova generazione di Hotmail. Ora la transizione a Outllok.com è stata completata secondo quando scritto da Dick Craddock , Group Program Manager del prodotto: “ Tutti i clienti di Hotmail sono stati aggiornati ad Outlook.com”.

E’ dunque il momento di fare qualche conto. Il riversamento di Hotmail in Outlook.com ha incrementato la base di utenza del servizio di webmail: ” Oltra alla crescita organica di Outlook.com, siamo arrivati a oltre 400 milioni di account, compresi 125 milioni che accedono a email, agenda e contatti su un dispositivo mobile attraverso Exchange ActiveSync”.

Ma il trasloco dei dati da un servizio così è stato anche un importante traguardo tecnico. L’aggiornamento ha comportato la gestione di 150 Petabyte di email , un processo che ha richiesto sei settimane. E sono state mantenute tutte le attività in corso giorno per giorno da parte degli utenti, miliardi di transazioni al giorno. Con Hotmail alle spalle Microsoft guarda al futuro e in particolare all’innovazione di Outlook.com. Un esempio di questa futura innovazione è SMTP Send attraverso un server SMTP. Questa funzione già operativa permette agli utenti di inviare via Outllok.com email ad altri account senza far notare la scritta “on behalf of” sulle email che invece campeggia su altri servizi come Gmail. Chi riceve vede unicamente l’indirizzo email che il mittente ha scelto. Questa funzione incrementa la privacy e l’anonimato evitando quello che era un vero problema se l’utente a non voleva rivelare il suo alias.

Microsoft è anche al lavoro per migliorare l’integrazione tra Outlook.com e SkyDrive con la possibilità di inserire immagini e attachment direttamente dall’account SkyDrive con un solo accesso.

Queste novità fanno seguito a quella con cui Microsoft ha annunciato di abilitare le chiamate via Skype direttamente dall’interfaccia web based di Outlook.com . Alle fine di aprile la società ha lanciato una anteprima di questa funzionalità che permette agli utenti del servizio di webmail di fare chiamate video a e a voce direttamente dal browser. Al momento questa funzione è disponibile per utenti inglesi e degli Stati Uniti.

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore