Le prestazioni di un’applicazione possono condizionare gli acquisti di fine anno

Software

Una ricerca Compuware : chi compera online o in mobilità cerca le prestazioni

La stagione degli acquisti di fine anno si annuncia come caratterizzata da un forte aumento di acquisti effettuati online anche in Italia. Un nuova ricerca condotta online da Harris Interactive per conto di Compuware fa il punto sulla customer experience nell’era Post PC. Quest’anno, infatti, il 49% degli utenti di smartphone e tablet pensa di utilizzare il proprio dispositivo mobile per cercare o acquistare i regali e il 36% ha in programma da fare più shopping online quest’anno rispetto allo scorso anno.

compuwaretab

“Il rapido affermarsi dello shopping su mobile potrebbe non sorprendere, ma i rivenditori devono tenersi al passo con i tempi, considerato che il 66% di utenti con smartphone o tablet fra i 18 e i 34 anni dichiara che utilizzerà i dispositivi mobile per fare acquisti natalizi online,” ha commentato John Van Siclen, General Manager della Business Unit APM di Compuware. “Le applicazioni mobile hanno molteplici variabili, come la latenza del carrier, la potenza del segnale e la durata della batteria. Inoltre, molte app sono semplicemente meno mature e meno testate che la controparte web. A vincere la guerra degli acquisti online sarà chi ha lavorato prima perché le proprie applicazioni fossero pronte per sopportare i carichi di lavoro di questo periodo e chi ha gestito proattivamente la più recente tecnologia di performance management.”

Altri dati rilevanti della ricerca evidenziano l’importanza di un APM di nuova generazione:
• Le prestazioni mobile sono cruciali: bel il 37% di utenti di smartphone o tablet abbandonerà l’acquisto per rivolgersi altrove se il sito o la app non vengono caricati entro 3 secondi. Il numero di quelli che abbandonano il sito sale al 45% fra gli utenti fra i 18 e i 34 anni.
• La mobile generation fa da apripista: più giovane è l’acquirente, più è propenso a comprare con smartphone e tablet. Infatti, il 66% della mobile generation (utenti di smartphone e tablet dai 18 ai 34 anni) cercherà o comprerà regali di Natale con i propri dispositivi mobili e il 53% ha in programma da fare più shopping online quest’anno rispetto allo scorso anno.
• A rischio le vendite future: è sufficiente che ci sia anche solo un utente insoddisfatto per mettere a rischio le vendite: il 29% degli utilizzatori di smartphone o tablet che hanno avuto una esperienza negativa nello shopping online, infatti, se ne lamenterà sui social media.
• I dispositivi mobili creano complessità: il 36% degli utenti utilizzeranno più di un dispositivo per cercare o acquistare i regali di Natale. Le aziende che offrono servizi di e-commerce devono quindi offrire esperienze senza intoppi e intuitive su una vasta gamma di dispositivi e di browser.
• Le prestazioni delle applicazioni native saranno fondamentali: il 34% degli utenti userà applicazioni native durante questo periodo natalizio. Questo aumenta la complessità perché occorrerà mantenere lo stesso livello di performance per le diverse versioni delle applicazioni e sulle diverse piattaforme.

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore