La socializzazione al centro di Linkedin

EnterpriseSoftware

Marcello Albergoni, head of Linkedin Italy & Iberia, spinge perché le aziende sfruttino il social network per cercare e promuovere talenti. La socializzazione parte dai nuovi uffici di Milano, che sono spazi di “trasformazione”

Conta 8 milioni di iscritti Linkedin in Italia, un numero cresciuto a ritmo sostenuto dai 2,3 milioni del 2011, anno dell’apertura della filiale italiana sotto la direzione di Marcello Albergoni, head of Italy & Iberia. Una realtà che oggi conta 25 dipendenti (dai 4 iniziali) e che ha appena inaugurato i nuovi uffici sopra la Stazione di Porta Garibaldi a Milano, ripesando spazi, relazioni e percorsi che sposano la dinamicità del gruppo di lavoro. “La filiale italiana è crescita a ritmo sostenuto come gli altri paesi europei, posizionando il nostro social network come strumento fondamentale per costruire l’identità degli utenti nel mondo del lavoro – precisa Albergoni -. Una realtà che fattura a livello mondiale 347 milioni di dollari e che coinvolge non solo utenti singoli ma un numero sempre maggiore di aziende”.

Marcello Albergoni, Country Manager Italia e Spagna di LinkedIn
Marcello Albergoni, Country Manager Italia e Spagna di LinkedIn 

Per i prossimi dieci anni l’intenzione non è solo quella di guardare ai singoli colletti bianchi, ma allargare a tutti i settori produttivi i nostri strumenti, in un mercato di lavoro dinamico dove la rete è sempre più fondamentale nel cambiamento del posto di lavoro, una sorta di passaparola che accresce via via l’eco.

I nuovi uffici, realizzati con il contribuito dello studio di architettura Prisma, sono stati studiati valorizzando gli aspetti di socializzazione e la cultura italiana: spazi per riunirsi, discutere, aggregarsi (cucina, calcetto, vineria, giardino) accanto agli spazi di lavoro che facilitano la collaborazione. “In Italia amiamo molto il teatro – esemplifica Albergoni – per questo abbiamo pensato a una sorta di agorà dove fare presentazioni, mostrare risultati e fare incontri. Ma abbiamo realizzato anche angoli riservati, confortevoli, che garantiscono la privacy nonostante l’open space degli uffici”. Un luogo non solo di lavoro ma di trasformazione come lo definisce Stefano Carone, managing partner di Prisma: “La sfida nell’ideare i nuovi uffici era quella di raccontare Linkedin come un luogo in costante trasformazione così come lo sono le persone che grazie a Linkedin possono trovare aziende che valorizzino il loro talento”. Linkedin SedeMilano3

Impattante sulla crescita del social network è stato in questi anni il trend del mobile – spinto soprattutto dalle App, per Android e iOS ma non previste per il mondo Windows Mobile – che è il mezzo più diffuso per accedere al network. “Se nel 2012 meno del 10% dei nostri utenti entrava nel nostro network da mobile, oggi sfioriamo la soglia del 49% soprattutto grazie alla diffusione di smartphone nel mondo giovanile” dichara Albergoni.

Linkedin Sede Milano 2L’ambito su cui Linkedin in Italia sta lavorando è quello della Talent Acquisition, con obiettivi di recruitment di talenti per aziende di ogni dimensione, mentre lo sviluppo della piattaforma rimane a Mountain View. “Le Talent Solution cubano il 51% del fatturato per Linkedin e su questo business ci concentriamo in Italia” precisa Albergoni, demandando la gestione delle Marketing Solution ad un’agenzia esterna, così come le sottoscrizioni a pagamento all’estero, tenendo presente che queste raccolgono ad oggi meno del 10% del fatturato complessivo. In Italia si spingerà all’allargamento alle aziende, sia queste pmi o grandi realtà, per invogliarle ad utilizzare la piattaforma per la ricerca di profili e massimizzare l’identità delle aziende stesse – conclude Albergoni -. Tutti servizi per costruire online una propria identità con un costo accessibile a tutti”. Nell’ottica di una continua ricerca di opportunità di business per gli utenti. 

Read also :
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore