La comunità OpenOffice.org si dichiara indipendente da Oracle

ProgettiSoftwareSoftware vendor

Nasce The Document Foundation che distribuisce LibreOffice . Il supporto di Google , Novell, Red Hat e Canonical

Le tensioni sotterranee tra Oracle e il mondo open source sono arrivate allo scoperto dopo che molti sviluppatori che stanno dietro alla suite di produttività desktop Openoffice.org ( un trademark di Oracle) hanno annunciato al loro indipendenza da Oracle. Lo hanno fatto creando un’organizzazione indipendente chiamata The Document Foundation e iniziando la distribuzione di una versione della suite open source che ha preso il nome di LibreOffice.
Dopo dieci anni di crescita di successo con Sun Microsystems come sponsor principale , la Foundation sarà la prima pietra di un nuovo ecosistema in cui individui e organizzazioni possono contribuire e trarre beneficio da una suite da ufficio “veramente libera”.
Sun aveva ereditato OpenOffice.org dopo aver acquisto nel 1999 da una società tedesca la suite StarOffice. Sun a sua volta è stata acquisita da Oracle nel corso di quest’anno. La mossa ha ricevuto riconoscimenti positivi da Google, Novell, Red Hat , Canonical ( Ubuntu).
The Document Foundation , in questo periodo di transizione, verrà guidata da uno Steering Committee composto da sviluppatori e leader dei progetti linguistici nazionali. L’obiettivo della Fondazione è quello di eliminare le barriere all’adozione sia per gli utenti che per gli sviluppatori, e fare di LibreOffice la più accessibile tra le suite di produttività.

Non è l’unico problema con la comunità open source nato con l’acquisizione di Sun da parte di Oracle . Nello scorso aprile James Gosling , creatore di Java, ha lasciato Oracle . Preoccupazioni ci sono anche per il database MySql . Poi Oracle ha inviato messaggi di rassicurazione su entrambi i fronti al recente evento Openworld 2010.

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore