Hp, Intel e Yahoo collaborano sul cloud computing

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

I tre big hanno messo a punto il progetto Cloud Computing Test Bed, mix di ricerca ed evangelizzazione su un fronte molto promettente

Tre big uniscono le forze per sviluppare un progetto comune di ricerca e formazione sul fronte del cloud computing. Hp, Intel e Yahoo si sono date l’obiettivo di stimolare l’implementazione di applicazioni online via Internet e che trattano grandi quantità di dati. A esse, ovviamente, si affiancano le associate infrastrutture. La collaborazione fra i tre giganti si propone di superare le barriere finanziarie e logistiche che, secondo loro, frenano lo sviluppo del cloud computing.

Il Cloud Computing Test Bed è uno sforzo di ricerca globale, multi-datacenter e open source. Oltre alle citate Hp, Intel e Yahoo, ne fanno parte l’Infocomm Development Authority di Singapore, l’università dell’Illinois a Urbana-Champaign (molto attiva sull’informatica distribuita e il grid computing), la Nsf (National Science Foundation) e l’Istituto di tecnologia di Karlsruhe (in Germania).

Il Cloud Computing Test Bed ospiterà sei centri di eccellenza, ciascuno dei quali dotato di un’infrastruttura di cloud computing, principalmente progettata con hardware Hp e processori Intel (da 1.000 a 4.000 core). Verranno sviluppati il progetto Apache Hadoop, della Apache Software Foundation e altri software anch’essi open source, come il linguaggio di programmazione parallela Pig di Yahoo Research.

Fra i soggetti di ricerca individuati, si trovano la fault tolerance delle infrastrutture a larga scala, l’isolamento e la sicurezza dei servizi hosted, l’amministrazione delle macchine virtuali su differenti Os, l’infrastruttura intelligente, i servizi dinamici di cloud computing, lo sviluppo di processori e chipset. La proprietà intellettuale d buona parte dei risultati di queste ricerche saranno condivisi.

Read also :