TAS Group: il 2018 segna il ritorno all’utile con una spinta dal mercato estero

Erp e CrmSoftware

TAS registra un risultato netto di periodo pari a 0,2 milioni di euro e ricavi per 50,5 milioni di euro nel 2018. Questa tendenza è continuata anche nei primi mesi del 2019, come si evince dalle comunicazioni effettuate in occasione dell’approvazione del primo trimestre i cui dati sono stati approvati il 14 maggio 2019

Il 2018 ha segnato il ritorno all’utile e la fine della fase di turnaround per TAS, società italiana attiva nella fornitura di software e servizi per applicazioni bancarie e finanziarie, con un risultato netto di periodo pari a 0,2 milioni di euro e ricavi per 50,5 milioni di euro nel 2018. Questa tendenza è continuata anche nei primi mesi del 2019, come si evince dalle comunicazioni effettuate in occasione dell’approvazione del primo trimestre i cui dati sono stati approvati il 14 maggio 2019. I numeri parlano chiaro, con ricavi totali in crescita del 9,2% a 12,7 milioni di euro e il Margine Operativo Lordo (EBITDA) raddoppiato a 2,0 milioni di euro rispetto a 0,9 milioni di euro del primo trimestre 2018.

Tra le attività portate avanti nel trimestre, vale la pena sottolineare la spinta nel mercato estero e in particolare nel Nord America dove le offerte TAS (offerta di Card 3.0 coniugata con la proposizione in Cloud) stanno riscuotendo successo, così come le nuove soluzioni verticali sulla sicurezza hanno creato opportunità nel mercato brasiliano. Infine, da rilevare la sottoscrizione di un importante contratto con una banca digitale Anglo-Araba dove le soluzioni di TAS sono state la chiave per l’avvio dell’operatività della Banca stessa.

Valentino Bravi

Continua la crescita di TAS che, dopo aver archiviato positivamente il 2018, chiude anche il primo trimestre con i principali indici economici e finanziari in crescita. Siamo fiduciosi per il prosieguo dell’anno – spiega Dario Pardi, presidente e azionista di riferimentoconsiderando che abbiamo da un lato completato il processo di ristrutturazione finanziaria azzerando il debito residuo con gli Istituti Finanziari nel dicembre dell’anno scorso e dell’altro dotato l’azienda di tutti gli strumenti necessari alla crescita. In particolar modo voglio sottolineare come l’orientamento strategico degli ultimi anni ci consente oggi una crescita sicuramente superiore alla media sia a livello Nazionale che a livello Internazionale”.

Logo TAS GROUP

Siamo indubbiamente nella giusta direzione. Dopo aver investito per anni nel rinnovamento dell’offerta e nella riorganizzazione operativa, a partire dalle risorse umane oggi sempre più formate e capaci di rispondere alle esigenze di mercato, TAS oggi è in prima linea per cogliere le opportunità che la crescita della digitalizzazione del mercato sta portando e in particolare coprendo la sempre maggiore richiesta di soluzioni IT in tema di pagamenti digitali e della tesoreria degli istituti finanziari. Il primo trimestre dell’anno ci rende particolarmente orgogliosi considerando che conferma la crescita dei mesi passati, migliorando sia la marginalità sia l’utile“, commenta l’amministratore delegato Valentino Bravi.

 

Read also :
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore