Mercato ERP 2011: Avanade indaga

Erp e CrmSoftware

Un rapporto Avanade: Cloud Computing e applicazioni mobili sulla cresta dell’onda

In Italia l’Enterprise Resource Planning (ERP) sarà uno dei focus principali in ambito IT per i prossimi dodici mesi . Il dato è stato reso noto da Avanade, che ha condotto uno studio coinvolgendo oltre 500 responsabili IT e manager in Italia e in altri 16 paesi. Lo studio si accompagna a un altro altrettanto recente sui sistemi di CRM.
L’introduzione o la conversione di un sistema ERP è spesso percepito come una sfida. Quali sono le quattro principali tematiche che verranno affrontate nei prossimi mesi? E quali aspetti aziendali saranno maggiormente coinvolti in fase di implementazione o modifica dei sistemi ERP?

Di seguito gli elementi identificati da Avanade:
Applicazioni mobili sempre più diffuse. Se in passato utilizzare sistemi ERP era possibile solo attraverso postazioni fisse, con l’arrivo degli smartphone si è aperto un secondo canale di accesso. Anche se in futuro i sistemi ERP mobili non andranno a sostituire le applicazioni tradizionali, è certo che essi verranno utilizzati in maniera congiunta.
Standard richiesti. I sistemi ERP sono ormai largamente diffusi. Le aziende stanno già beneficiando di soluzioni complesse di elevata qualità e pertanto, per i prossimi anni, non ci si aspettano cambiamenti significativi in tal senso da parte dei provider. Tuttavia, l’approccio di tipo best-of-breed ha portato finora a selezionare presumibilmente il migliore software provider disponibile per ciascuna divisione. Sopratutto nelle imprese di grandi e medie dimensioni è emersa una varietà di sistemi con requisiti e caratteristiche differenti. Le aziende richiedono ora in misura sempre maggiore processi standardizzati e semplificati con l’obiettivo di agevolare i cambiamenti relativi ai sistemi ERP interni. Inoltre, grazie all’utilizzo di interfacce standard, si registra una riduzione dei costi relativi alle attività della divisione IT. Di fatto, questa tipologia di interfaccia permette di integrare più facilmente diversi sistemi e applicazioni, come soluzioni di Business Intelligence (BI), con il sistema ERP in uso.
Approccio Hub-and-spoke. L’approccio “hub-and-spoke” è un modello che consente di integrare il software di gestione aziendale della sede centrale di un’organizzazione con i sistemi utilizzati nelle filiali. Questo approccio prevede che la sede principale si avvalga di un sistema di backbone complesso, come SAP, e le filiali di sistemi più semplici come, ad esempio, Microsoft Dynamics AX. In caso di fusioni o acquisizioni questo approccio potrebbe risultare particolarmente adatto se integrato con il sistema ERP già presente in azienda.
Cloud computing e Software-as-a-Service (SaaS). I sistemi ERP devono essere disponibili e sempre aggiornati, in quanto controllano i processi time-critical, spesso legati alla produzione vera e propria. Le aziende devono valutare se possono permettersi una battuta di arresto nella produzione in caso di guasto, oppure se riconsiderare la propria posizione nei confronti del Cloud Computing e del SaaS.

Paolo Fumi, Financial Services Business Director Avanade Italy, ha dichiarato: “Dai nostri studi risulta che solo il 7% delle imprese in Italia si avvale delle potenzialità del cloud in maniera esclusiva. In effetti, la maggior parte delle nostre imprese (57%) sfrutta la combinazione di un sistema cloud con uno interno. Il Cloud computing viene considerato un investimento strategico estremamente valido da più della metà (60%) delle aziende italiane”.

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore