Google e Salesforce, collaborazione virtuosa per il cloud italiano

Nel 1998 inizia la sua esperienza nel mondo IT in Mondadori e partecipa alla nascita di Web Marketing Tools di cui coordina la redazione. Redattore esperto di software per PC Magazine, e caporedattore di ComputerIdea, segue da circa 20 anni l'evoluzione del mondo hardware, software e dei servizi IT in un confronto continuo con le aziende leader del settore

La partnership tra Google e Salesforce porta frutto e piace, anche in Italia. Salesforce Lightining per Gmail e le integrazione con Calendar e Google Drive Il caso di Fontana Group.

La partnership tra Google e Salesforce è iniziata a livello globale alla fine dello scorso anno, ma arrivano già oggi i primi risultati per l’Italia. La partnership, tra due aziende che possono essere considerate native entrambe in cloud, è stata stretta per consentire ai clienti un’esperienza d’uso più integrata a partire da Google Cloud e dagli Analytics, nell’ambito ovviamente delle attività di marketing, servizio e vendite, come nel dna di Salesforce. Salesforce ha nominato G Suite come provider d’elezione per i servizi di posta elettronica e produttività. E utilizza Google Cloud Platform (GCP) per i propri servizi base come parte dell’espansione dell’infrastruttura internazionale dell’azienda.

Nella pratica è possibile integrare evidenze delle applicazioni Salesforce in Google Analytics per esempio per quanto riguarda i dati di vendita e pubblicitari che quindi possono essere collegati e sincronizzati su entrambe le piattaforme, mentre sono in fase di sviluppo le integrazioni tra Salesforce CRM e G Suite per approdare ad un’unica piattaforma di collaborazione nativa in cloud. Più facile quindi lavorare per gli utenti di Salesforce con Gmail, i fogli elettronici di G Suite, Google Drive, Hangouts e i documenti in genere.

Le integrazioni tra Salesforce e G Suite sono già declinate in Salesforce Lightning per Gmail che permette di far apparire i dati rilevanti di Salesforce CRM in Gmail e  le interazioni con i clienti da Gmail direttamente all’interno di Salesforce con identificazione delle e-mail ad alta priorità e suggerimenti sui passi successivi basati sul contenuto delle email per operare con i clienti più veloce che mai. Lightning è esteso ai Fogli per integrarli con un solo clic e spostare il contenuto dai record Salesforce su un nuovo Foglio.

Salesforce Slightning for Gmail

Con Quip Live per Google Drive e Google Calendar è invece consentito l’accesso alle informazioni in modo più collaborativo e in un ambiente open cloud. Quindi è possibile immettere qualsiasi elenco di file di Drive, inclusi Documenti, Presentazioni e Fogli Google o Google Calendar all’interno di Quip. Infine Salesforce per Hangouts Meet consente di accedere ai dettagli relativi a clienti e account, alle case history sull’assistenza e molto altro direttamente da Salesforce CRM nell’interfaccia di Hangouts Meet.

E’ già operativo sulla parte della proposta di integrazione già erogata Fontana Group, che opera nell’ambito della progettazione, realizzazione e nella distribuzione di fasteners (anche i giunti per tenere insieme lavorati fanno parte della famiglia),così come nella fornitura di semilavorati e arredi di design, realizzando progetti in metallo per il settore del mobile, dell’interior design e dell’architettura.

Alla base del progetto di innovazione dell’azienda l’utilizzo di G Suite da parte di tutti i dipendenti a livello globale, e sfruttando le potenzialità di Google Cloud Platform  con cui il gruppo prevede di migliorare e rendere più efficienti una serie di processi aziendali, con particolare attenzione alla raccolta e all’analisi dei dati di produzione.

Read also :