Eaton: l’IPM si integrano con l’infrastruttura Nutanix Acropolis

La versione 1.6 del software Intelligent Power Manager di Eaton si integra con l’infrastruttura iperconvergente Nutanix Acropolis garantendo la continuità operativa e proteggendo i dati in caso di eventi correlati alla fornitura di corrente

Eaton ha annunciato la disponibilità della versione 1.6 del software Intelligent Power Manager (IPM) per l’area Emea. Questa versione si integra con l’infrastruttura iperconvergente Nutanix Acropolis grazie alla quale gli utenti della piattaforma, che include i professionisti IT (information technology) e i gestori di data center, possono sfruttare le funzionalità del software IPM di Eaton che abilita lo spegnimento automatico dell’infrastruttura Nutanix, garantendo la continuità operativa e proteggendo i dati sensibili in caso di eventi correlati alla fornitura di corrente.

Nutanix Acropolis combina capacità storage avanzate e software-defined con funzionalità di virtualizzazione built-in in una soluzione chiavi in mano di infrastruttura iper-convergente. Grazie all’integrazione con il software Intelligent Power Manager (IPM) di Eaton, gli utenti di Acropolis avranno la possibilità di accedere da remoto alle funzionalità di spegnimento di Hypervisor Nutanix Acropolis (AHV) in caso di situazioni inattese di calo di energia senza doversi preoccupare della perdita o del danneggiamento dei dati.

Oltre all’integrazione con Nutanix Acropolis, l’ultima versione del software Eaton Intelligent Power Manager comprende anche l’integrazione con l’infrastruttura software iper-convergente vSAN di VMware e con la piattaforma di virtualizzazione di Microsoft Hyper-V.
Queste integrazioni permettono agli operatori che operano in ambienti vSAN di gestire la loro infrastruttura energetica in maniera efficace ed efficiente come parte integrante dei loro sviluppi vSAN o nell’ambito dell’utilizzo degli hypervisor Hyper-V.

“I professionisti IT vedono le infrastrutture iper-convergenti sempre più come un’opportunità per ridurre i costi e aumentare la disponibilità di sviluppo di infrastrutture IT su Edge” ha dichiarato Rory Higgins, Product Manager Data Center Automation, Eaton. “Le soluzioni Nutanix – a partire dalla più recente a nodo singolo e quella di prossima uscita a 2 nodi, che vanno a completare l’offerta Enterprise Cloud dell’azienda – abbinate al software IPM di Eaton – che racchiude gli UPS top di gamma 93PS o 9PX e i rack PDU G3 – rappresentano la soluzione ideale per assicurare la business continuity e proteggere i progetti IT business critical sviluppati su Edge sia in uffici remoti che non, in quanto aiutano gli amministratori che lavorano da remoto a integrare facilmente il software di gestione dell’energia nel loro ambiente Acropolis.”

Read also :