Corel compra Winzip e si quota in Borsa

Software

Corel torna a fare parlare di sé

Corel (www.corel.com) torna a fare parlare di sé. La società canadese ha infatti reso noti due importanti annunci: l’acquisizione di Winzip computing (www.winzip.com), notissima per il suo, omonimo, software di compressione dei file; e l’avvio della quotazione in Borsa. L’operazione appare una mossa indovinata da parte di Corel perché Winzip non solo consente alla società di arricchire il suo portafoglio di prodotti ma soprattutto fa leva sull’elevatissima popolarità di Winzip con la speranza di ridare smalto a tutto il suo business e rendere maggiormente appetibile l’offerta iniziale di acquisto delle azioni che costituiranno la parte flottante del capitale della società di Ottawa. Winzip, calcolando il numero dei download, conta circa 150milioni di utenti in tutto il mondo ai quali se ne aggiungono circa 600mila ogni settimana e si compone di una famiglia di prodotti che comprende Winzip, Winzip companion for Outlook e Winzip self esxtractor. Il primo è il classico strumento che serve per ridurre le dimensioni dei file in modo che possano essere archiviati o inviati per posta elettronica più facilmente, la versione per Outlook si integra con il software di Microsoft per la gestione delle e-mail facilitando la compressione dei file allegati. Mentre Winzip self extractor consente di creare archivi di file compressi che non richiedono l’utilizzo dell’applicazione di decompressione ogni volta che devono essere utilizzati file di tali archivi. L’acquisizione di Winzip controllata da Vector capital è stata fatta con un cambio azionario del valore di 4.322.587 azioni di Corel. Azioni che saranno in totale 6milioni e mezzo a essere immesse sul mercato al prezzo di offerta pubblica iniziale di 18,11 dollari canadesi pari a 16 dollari Usa per azione. Dei 6,5 milioni di azioni, cinque milioni sono azioni ordinarie messe in vendita direttamente da Corel, mentre 1,5 milioni sono messe in vendita da altri azionisti. La società ha anche fatto sapere di avere ottenuto un finanziamento di 90 milioni di dollari Usa, che verrà utilizzato per coprire i debiti ancora pendenti.

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore