Polycom RealPresence Web Suite, per la video-collaborazione basta il browser

CollaborationSoftware

Le stesse funzioni evolute del videoconferencing classico ma usando semplicemente un browser web: è la promessa della RealPresence Web Suite svelata a Orlando. E poi c’è il cloud…

Polycom ha scelto l’InfoComm 2015 di Orlando per presentare tre nuove soluzioni della piattaforma RealPresence. Si tratta di un sistema per la video-collaborazione via browser, una piattaforma per realizzare e distribuire webcast in maniera semplice e un servizio cloud definito di Video-as-a-Service.

Il primo tassello è la RealPresence Web Suite, una piattaforma di web conferencing e collaborazione basata sul protocollo WebRTC e su HTML5. Questa combinazione permette di attivare chat audio/video e lo scambio di documenti fra browser senza la necessità di installare software ad hoc, estensioni o plugin su PC, smartphone o tablet. In questo modo, secondo Polycom, la collaborazione diventa alla portata di chiunque sia sul web, indipendentemente dal tipo di dispositivo usato per connettersi. Un suo lato peculiare sta nell’unire la semplicità di questo approccio browser-based con i servizi che normalmente ci si aspettano da un sistema aziendale per le videoconferenze.

Un esempio di sessione di web conferencing con la Web Suite
Un esempio di sessione di web conferencing con la RealPresence Web Suite

I partecipanti a una sessione basata sulla RealPresence Web Suite, ad esempio, possono passarsi documenti in tempo reale, annotarli, gestire una whiteboard condivisa e registrare la sessione. In più sono disponibili le classiche funzioni di gestione dei partecipanti: chat testuale parallela alla videoconferenza, gerarchie di ruoli, muting e via dicendo. La piattaforma Polycom si occupa anche di far interoperare WebRTC con i sistemi Active Directory interni a un’azienda, per semplificare la gestione dei meeting virtuali.

Il secondo annuncio riguarda la RealPresence Media Suite, un ambiente ancora basato su browser per realizzare e distribuire webcast. Il singolo utente ha a disposizione gli strumenti per catturare video usando la sua webcam, caricare su RealPresence materiale video già registrato e registrare un meeting virtuale con più partecipanti. I video raccolti si possono distribuire come webcast in differita, ma la piattaforma gestisce anche trasmissioni video in diretta. In entrambi i casi il numero massimo di “spettatori” è diecimila.

Polycom RealPresence Cloud, la terza novità, è un servizio cloud che sarà fornito da alcuni partner di Polycom. Si tratta in sintesi di una piattaforma di collaborazione video basata sulla RealPresence Platform ma fornita in abbonamento. Vi si può accedere con un browser, via Skype for Business o con un qualunque software che supporti H.323 e SIP. Per chi ha già installato qualche soluzione Polycom, queste saranno interoperabili con i servizi cloud.

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore