Autodesk si muove nella stampa 3D e propone Spark

Software
Autodesk, la sua stampante 3D

Spark è la piattaforma open di sviluppo per la stampa 3D proposta da Autodesk a tutti i vendor, in arrivo anche una stampante 3D. Il mondo del design e della progettazione anticipa i vendor del printing

Sembra che il 2014 sia finalmente l’anno buono per la stampa 3D. I segnali positivi ci sono tutti, l’argomento è arrivato anche sugli organi di informazione di massa, se ne parla persino sui quotidiani. Addirittura si è già iniziato a parlare anche della stampa 4D.

Più sorprendente invece resta il fatto che fino anche solo a un anno fa, i protagonisti del mercato del printing tradizionale non osassero del tutto parlare di questo argomento. Tanti non hanno ancora una precisa roadmap da convidividere, pochissimi si sono sbilanciati con promesse, tra questi per esempio Hp che tramite il suo Ceo Meg Whitman ha promesso già a giugno di questo anno annunci importanti . In parte si può capire. Parlare di stampa 3D senza parlare di cosa si stampa, delle industries, di progettazione 3D non ha molto senso. La possibilità di creare oggetti nuovi, sulla scorta di un disegno, non è proprio come lasciare dei segni su un foglio di carta e anche le tecnologie in gioco, semplici da un punto di vista costruttivo, sono in verità più complesse per la varietà dei materiali in gioco, e per gli obiettivi finali della stampa, che non rientrano più nel concetto della ‘gestione documentale’, quanto piuttosto della vera e propria fabbricazione di oggetti, coinvolgendo – lato b2b – industries dai cicli di produzione fino ad oggi articolati e complessi.

Autodesk, la sua stampante 3D
Autodesk, la sua stampante 3D

Non è quindi per nulla un caso se Autodesk si è impegnata prima di altri nell’annuncio di Spark, una piattaforma open software per la stampa 3D e nell’introduzione sul mercato della sua stampante 3D. Anche in questo caso è Carl Bass, Presidente e CEO di Autodesk, a presentare l’impegno della sua azienda con una nota di rilievo. Anche Bass ripercorre con sentimenti contrastanti il percorso di sviluppo della stampa 3D: “da una parte il fascino delle promesse, dall’altra la frustrazione derivante dalla mancanza di soluzioni che trasformassero queste promesse in realtà”.

Carl Bass, Ceo Autodesk Stampa 3D
Carl Bass, Ceo Autodesk

Ecco allora che Autodesk annuncia due contributi come primo step. Il primo è la piattaforma open software Spark, per facilitare la stampa dei modelli 3D e il controllo di tutto il processo di stampa. Il secondo contributo è una vera e propria stampante 3D che servirà anche come “punto di riferimento” concreto per l’implementazione di Spark che come piattaforma aperta sarà comunque a disposizione di tutti i vendor di hardware che siano interessati allo sviluppo. Anche l’intero progetto della stampante sarà disponibile perché tutti possano contribuire allo sviluppo e alle relative sperimentazioni, importanti saranno soprattutto quelle sui materiali, dove si gioca gran parte della partita. Con l’evoluzione degli stessi, infatti, sarà sempre più importante in alcuni ambiti disporre di hardware in grado di supportare l’utilizzo di diverse sostanze, e in altri invece la disponibilità di stampanti specifiche.

Bass conclude la propria nota con l’apertura a tutti i vendor e un invito: “Nei prossimi mesi lavoreremo con produttori hardware per integrare la piattaforma Spark all’interno di stampanti 3D esistenti e future. Sia Spark che la stampante 3D Autodesk saranno disponibili nei prossimi mesi. La stampa 3D ci permetterà di fare, meglio, tutte le cose che già facciamo oggi e di creare nuovi oggetti che oggi non riusciamo ad immaginare. Chi è interessato a lavorare con noi, si faccia avanti“. 

QUIZ – Sei esperto di stampa 3D? Mettiti alla prova e rispondi al nostro quiz

 

Read also :
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore