Si ridefinisce l’offerta Utm di Watchguard

Sicurezza

Con Etm la società rilascia una nuova piattaforma che permette di scegliere una sicurezza modularizzata in base alle esigenze specifiche

Alla fine di quest’anno Watchguard ha pianificato il rilascio di Xtm (extensible threat management), una nuova famiglia di appliance per la sicurezza che, secondo le fonti ufficiali, porterà l’Utm a un nuovo livello di performance. I dispositivi, infatti, aggiungeranno un supporto protettivo al VoIp, al controllo degli accessi di rete e agli ambienti virtualizzati così come ai dati persi.

L’hardware può essere clusterizzato per offrire maggiore scalabilità al troughput dei siti. I ben informati sottolineano come l’arena dell’Utm sia già affollata da diversi operatori del calibro di Check Point, Cisco, Fortinet, Ibm, Juniper, Secure Computing o SonicWall. Grazie alla proposta di Watchguard attraverso la famiglia Xtm gli utenti possono scegliere esattamente quali funzioni di sicurezza attivare senza essere costretti ad acquistare un kit completo, contenente anche performance a cui magari non si è affatto interessati. La sicurezza della piattaforma copre anche i rischi associati all’operatività via Web come, ad esempio il networking peer-to-peer o l’uso di mashup.

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore