La rete Atlas di Arbor Networks conferma l’importanza degli attacchi DDoS

Sicurezza

La terza frazione d’anno ha visto un forte incremento degli attacchi a riflessione SSDP con quasi 30.000 eventi monitorati. Gli attacchi a riflessione SSDP sono responsabili del 42% degli attacchi superiori ai 10Gbps

Arbor Networks  ha pubblicato i dati relativi agli attacchi DDoS globali del terzo trimestre 2014.

I dati confermano quella che Arbor ha definito The Hockey Stick Era per via della continua tendenza verso i grandi attacchi volumetrici, un tema al quale si sta improntando l’intero 2014.
Arbor fornisce risorse importanti per l’analisi storica, la visualizzazione, l’indagine e la risposta agli incidenti di sicurezza. Raccoglie i dati necessari a queste analisi attraverso Atlas una partnership collaborativa con quasi 300 service provider che condividono con Arbor dati di traffico anonimizzati allo scopo di ottenere una visione aggregata completa del traffico e delle minacce a livello globale. Le statistiche raccolte da Atlas rappresentano 90Tbps di traffico Internet e vengono utilizzati per fornire i dati necessari a costruire la Digital Attack Map, una visualizzazione del traffico globale degli attacchi creata in collaborazione con Google Ideas.
arbortab1
I dati principali rilevati da Atlas:
• Gli attacchi volumetrici di grandissime dimensioni sono molto più frequenti: 133 eventi oltre 100Gbps osservati sinora nell’anno.
• L’attacco medio del terzo trimestre è stato di 858,98Mbps con un picco di 264,6Gbps.
• Gli attacchi oltre 1Gbps del terzo trimestre sono stati il 16,5% contro il 15,3% del trimestre precedente.
• La proporzione di eventi che durano meno di un’ora sta gradualmente aumentando ed è ora al 91,2%.
• Le origini di eventi oltre 10Gbps sono nell’ordine: USA (7,6%), Cina (5,9%), Brasile (1,1%).
• Le destinazioni di eventi oltre 10Gbps sono nell’ordine: USA (17,6%), Francia (10,8%), Danimarca (8,4%).

 

Il sistema di monitoraggio delle minacce globali Atlas può essere consultato sull’ Atlas Threat Hub.
“Le aziende devono attivarsi e assicurarsi di possedere difese anti-DDoS multistrato progettate per gestire sia gli attacchi capaci di saturare la loro connettività, sia quelli più sofisticati e meno evidenti diretti contro il layer applicativo”, ha dichiarato Darren Anstee, Director of Solutions Architects di Arbor Networks .

 

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore