Rapporto McAfee Labs: il mercato sotterraneo della criminalità informatica alimenta gli attacchi ai POS (point-of –sale)

EnterpriseFisco e FinanzaSicurezza

McAfee Labs ha visto triplicare la presenza di malware firmato digitalmente all’interno del proprio database, arrivando a più di 8 milioni di file sospetti

Anche i McAfee Labs con il Report McAfee Labs sulle minacce: quarto trimestre 2013 segnalano un ultimo periodo del 2013 che sarà ricordato “come il periodo in cui la criminalità informatica è diventata ‘reale’ per un numero di persone più elevato che mai “. Questo ha dichiarato Vincent Weafer, vice president senior di McAfee Labs: “Si tratta di furti informatici che si sono verificati in un momento in cui molte persone erano impegnate nello shopping natalizio e avrebbero dovuto sentirsi sicure e fiduciose nei loro acquisti. L’impatto di questi attacchi si farà sentire sia nelle case, sia nelle sale riunioni dei vertici aziendali. Per i professionisti della sicurezza, la genesi di una vendita “a scaffale” di alcuni campioni di malware, l’apertura verso un pubblico sempre più ampio, e la facilità di monetizzare digitalmente i dati dei clienti rubati sono sintomi del raggiungimento della maturità del Cybercrime-as-a-Service, sia del cosiddetto ‘dark web’.”

In evidenza il ruolo dell’industria del malware nel favorire gli attacchi ai POS (point-of-sale) di alto profilo e nelle violazioni di dati accadute nell’autunno del 2013. Il report, inoltre, mette in luce la crescente facilità di acquisto on-line di malware indirizzato ai POS, oltre alla vendita dei numeri di carte di credito rubate e altri dati personali on-line.

mcafeetab2Nel corso del 2013, McAfee Labs ha visto anche triplicare il numero di campioni di malware con firma digitale, spinto soprattutto da un grande utilizzo di reti di distribuzione di contenuti automatizzate in cui si nascondono codici dannosi all’interno di firme digitali di installatori altrimenti legittimi. McAfee Labs ha visto triplicare la presenza di malware firmato digitalmente all’interno del proprio database, arrivando a più di 8 milioni di file sospetti.

Nel solo quarto trimestre, McAfee Labs ha trovato più di 2,3 milioni di nuove applicazioni firmate dannose, pari a un aumento del 52% rispetto al trimestre precedente. La pratica di firma del codice del software è una convalida dell’identità dello sviluppatore che ha prodotto il codice e assicura che tale codice non sia stato manomesso dopo il rilascio del suo certificato digitale .

mcafeetab

Nel 2013 McAfee Labs ha raccolto 2,47 milioni di nuovi esemplari di malware mobile, di cui 744.000 nel solo quarto trimestre. La raccolta di esemplari unici di malware mobile di McAfee è cresciuta di un eccezionale 197% rispetto alla fine del 2012.

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore