Motta (HP Italy): La stampa da mobile e in sicurezza, cruciale per le aziende

MobilitySicurezzaStampantiWorkspace
Luca Motta, HP Italy

Luca Motta, Printing Category Director di HP Italy, uno dei cinque executive che riportano direttamente a Tino Canegrati (VP e Managing director di HP Italy), sottolinea il concetto di printing-as-a-service per le imprese. La nuova HP Italy continuerà sulla strada dell’innovazione

Si parte con HP Inc in Italia. Molto fermento, dovuto alla nuova realtà operativa dal primo di agosto e battezzata HP Italy, dopo la grande “scissione” da HP Enterprise, che a livello mondiale verrà sancita fra poche settimane, il primo novembre. “HP Italy è ormai concreta e presente, effervescente come se fosse una start up” racconta Luca Motta, Printing Category Director di HP Italy, uno dei cinque executive che riportano direttamente a Tino Canegrati, Vice Presidente and Managing Director di HP Italy, che eredita mondo pc e printing dell’intera HP.

Luca Motta, Printing Category Director di HP Inc
Luca Motta, Printing Category Director di HP Italy

Oggi circa 300 persone sono nella nuova sede di Cernusco sul Naviglio, poco lontana dai vecchi uffici (che rimarranno sede di HP Enterprise, sotto la guida di Stefano Venturi). “Un’azienda che nasce in continuità con le strategie precedenti, soprattutto perché continuerà a lavorare sull’innovazione declinata in prodotti, soluzioni, servizi e programmi per il canale” precisa Motta.

L’innovazione in ambito printing, di cui Motta si occupa, porta avanti tre filoni: le ink-jet, con una forte spinta sulle soluzioni per le pmi sia in termini di design sia pensando ai nuovi trend di mercato e alla stampa mobile, spinta dall’IoT; le stampe aziendali di grandi formato, con tecnologia PageWide che combina la capacità di offrire velocità e qualità con abbattimento dei costi; il mondo laser, che dopo “un’evoluzione un po’ lenta” ha subìto una spinta decisiva dalla scorsa primavera grazie alla nuova tecnologia Jet Intelligence a micro particelle d’inchiostro, che grazie a un guscio più resistente permette di sfruttare l’inchiostro contenuto nel toner fino all’ultimo grammo. “Abbiamo reinventato il toner – precisa Motta – garantendo una maggiore qualità, migliorando numero di pagine, velocità di stampa e risparmio di consumo energetico”.

Per quanto riguarda i servizi, sarà operativa una nuova divisione dedicata a servizi e soluzioni, un segnale forte della decisione di portare avanti il mondo del Printing as a service che sta registrando richieste continue da parte delle aziende, non solo nel segmento enterprise ma anche tra le piccole e media imprese che hanno la necessità di vivere la stampa come servizio, affidandosi a soluzioni contrattuali. “La tecnologia è alla base di tutti i nostri servizi, perché amo ribadire che tutto parte dalla tecnologia – precisa Motta -. I nostri prodotti inglobano già funzionalità tecnologiche che rendono possibili importanti servizi, tra cui un firmware dedicato al mondo della sicurezza, con soluzioni avanzate per la protezione dei dati e per evitare intrusioni dall’esterno non autorizzate. Oggi è importante essere consapevoli che le soluzioni di stampa non sono solo dispositivi di out ma anche di input, di accesso ai contenuti, soprattutto nell’era del mobile printing, sempre più diffuso grazie ai dispositivi mobile impiegati in ambito IoT. Stiamo investendo nello sviluppo di tecnologia wireless, sicurezza e facilità d’uso”.

Per quanto riguarda i programmi, saranno messi a punto nuovi strumenti “dal momento che la nostra evoluzione va a braccetto con i partner” a partire da corsi di formazione e di collaboration, che forniscono strumenti per tenersi aggiornanti sull’offerta di Printing as a service, perché i costi dei servizi di manutenzione devono essere chiari e definiti da Sla. “I partner che vengono dal mondo delle fotocopiatrice hanno questo concetto già più chiaro, abituati a ragionare per costo per fotocopia, mentre i partner che arrivano dal mondo IT sono più legati al concetto di stampa tradizionale” precisa Motta, sottolineando la necessità di fare evolvere le competenze del canale printing, che potrà essere aiutato anche dal grosso lavoro fatto da Asso.it, l’associazione dei produttori di sistemi di stampa e gestione documentale di cui Motta è vicepresidente, per portare sul mercato standard e best practice di utilizzare.

“Per il 2015 Asso.it si è concentrata sul mercato della stampa, elaborando un testo di 200 pagine (“Gli standard di riferimento e le buone practice d’uso per l’efficienza dei sistemi di stampa nelle imprese e nella PA”, ndr ) che raccoglie l’esperienza di otto mesi di lavoro dei 13 produttori di stampanti, per aiutare il mercato in modo concreto con un documento che spinga il concetto che il sistema di stampa lavori in armonia con l’intera infrastruttura, fornendo una guida dettagliata super partes che spieghi come scegliere il dispositivo adatto alle proprie esigenze aziendali”. L’obiettivo è semplificare e definire gli standard comuni in ambito di classificazione dei dispositivi di stampa, le specifiche dei livelli di servizio, il vocabolario da adottare, gli standard ambientali e le normativa a cui fare riferimento. Nel 2016, invece, Asso.it si concentrerà sulla stesura di un documento dedicato alla gestione documentale che dovrebbe essere pronto entro l’estate e sul quale i team di lavoro stanno già lavorando e che prenderà in considerazione software, servizi e applicazioni.

Tornando ad HP Italy, la nuova azienda ha l’obiettivo di accelerare il concetto di innovazione anche grazie al PartnerOne, il programma spina dorsale del canale HP e già nostro asset importante, che verrà adeguato e subirà un’evoluzione” conclude Motta tenendo alta l’attenzione dei partner su sicurezza, stampa da mobile, gestione dei flussi di lavoro e dei documenti, tutto aspetti che devono essere parte di un’unica offerta.

Read also :
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore