McAfee Livesafe salva le nostre vite digitali

Sicurezza

Il nuovo allineamento 2015 delle soluzioni di protezione IT di McAfee. Al vertice Livesafe

Le esigenze di sicurezza nel mondo digitale non hanno bisogno di ulteriori segnalazioni. D’altra parte il quadro delineato anche dalla recente ricerca di McAfee non lascia margini all’immaginazione e alla creatività degli hacker. E i prodotti di sicurezza IT per consumatori di McAfee sono presenti in versione trial nella quasi totalità dei personal computer venduti. Dunque un’occasione di più per la società , ormai pienamente integrata all’interno dell’area sicurezza di Intel , per proporre anche in versione pacchettizzata solo per il mercato italiano il nuovo allineamento 2015 delle sue soluzioni di protezione IT. Nel presentare la nuova gamma di McAfee che si concretizza al vertice con Livesafe , Giorgio Bramati, Consumer Partner Manager di McAfee, dichiara raggiunti a livello di prodotti tre obiettivi: sicurezza più efficace ( massima efficienza e impatto minimo sulle risorse), semplicità di configurazione da un solo device per tutti i dispostivi e ( con Livesafe) protezione di un anno, ma illimitata, per tutti i device (PC, Mac, smartphone e tablet) dall’antivirus all’archiviazione online. Anzi , “ le aziende di software si dimostrano spesso arroganti e con soluzioni troppo sofisticate per gli utenti di tutti i giorni, McAfee , no”. Bramati parla di “sicurezza collaborativa e adattativa”, che va accompagnata anche da una “sicurezza sostenibile” con il minore impatto possibile della protezione sulle attività dell’utenza . Certo la strada è lunga anche per l’utente che – come richiedono anche altri vendor di software – deve fare qualche passo in avanti verso una mentalità più adeguata di total protection.

mcafee 2015

Spetta però a McAfee Livesafe rinnovarsi lungo una strada di protezione massima senza ingerenze nell’attività dell’utente. Questo obiettivo sembra raggiunto da McAfee con la proposta di una soluzione che permette un numero illimitato di dispositivi protetti con un unico acquisto (PC e Mac, dispostivi Android e IOS). A questo si accompagna una particolare cura nella protezione dell’identità con gestione delle password tramite il modulo (SafeKey) e archiviazione sicure in cloud tramute Persona Locker. In più assistenza tecnica 24 x7 e accesso gratuito a Security Advisor.
Le prestazioni e l’efficacia sono affidate a due novità che riguardano la velocità di scansione e l’integrazione di uno strumento di protezine dal malware che interferisce con l’installazione di software.
La facilità di utilizzo e configurazione è garantita da una email di configurazione automatica che permette l’attivazione della protezione sui dispositivi subito dopo la registrazione del prodotto. Anche il dispositivo mobile può essere usato per configurare il software su PC.
Bramati sottolinea poi le novità che riguardano McAfee Mobile Security per iOS e Android all’interno di Live Safe. Capturecam scatta un’istantanea della persona che sta usando il dispositivo smarrito dall’utente. L’archivio è protetto tramite Pin per file multimediali ( fotocamera, foto e video). Personal Locker archivia i documenti in cloud rendendoli accessibili anche con dati biometrici ( viso e voce), con l’opzione aggiuntiva della condivisine dell’archivio protetto con un altro contatto ritenuto affidabile.
In ambiente Android poi opera un’ulteriore protezione per collegarsi alle reti WiFi che non richiedono password.
L’offerta dei vendor si amplia e si allarga alla mobility , ma oltre il 70 per cento degli Italiani preferisce affidarsi ancora agli antivirus tradizionali gratuiti.

 

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore