L’encryption come risposta a Prism

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

Tutti grandi del web (Facebook, Google, Microsoft, Twitter e Yahoo ) impegnati a rafforzare le loro infrastrutture IT

Rivelato da Edward Snowden, lo scandalo Prism di ascolto su vasta scala operato da NSA ha forzato uno dopo l’altro i giganti del web a reagire. La codifica dei dati che transitano tra i data center della grandi società , soprattutto quella degli accessi ai servizi web viene così vista come una risposta credibile alle minacce di NSA alla privacy dei navigatori di Internet. Al momento Facebook, Google, Microsoft , Twitter e Yahoo hanno deciso di rafforzare il livello di sicurezza delle loro offerte attraverso l’encryption.

Secondo un rapporto pubblicato sulla stampa USA il budget dedicato alla sicurezza delle infrastrutture IT dovrebbe salire da 65 a 93 milordi di dollari nel 2017. Secondo uno studio realizzato oltreoceano il 19 per cento degli Americani ha ridotto l’accesso ai siti di home banking e il 14 per cento ha diminuito gli acquisti online dopo la divulgazione di Prism.

Malgrado tutti i loro sforzi le grandi aziende IT non saranno in grado di garantire la confidenzialità dei dati privati immagazzinati nei loro server. Un attacco alle loro infrastrutture IT resta sempre possibile. L’unico modo per eliminare ogni rischio sarebbe di codificare i dati già presso chi naviga senza che l’operatore sia in grado di decifrarli. Ma questa misura non permetterebbe ai giganti del web di monetizzare lo sfruttamento dei dati personali dei loro utenti, quella che resta la oro fronte principale di fatturato.

Read also :