Intel ritirerà dai suoi prodotti di sicurezza il marchio McAfee Security

Sicurezza

Funzioni gratuite per McAfee Mobile Security , in attesa di un nuovo prodotto per Android su CPU Intel. I nuovi prodotti che saranno annunciati dalla società avranno il marchio Intel Security

Durante il suo discorso introduttivo al CES 2014 , Brian Krzanich, CEO di Intel, ha in qualche modo messo fine al brand McAfee per la sicurezza IT e annunciato che il software prederà il nuovo marchio Intel Security. In sostanza la divisione sicurezza di Intel perderà il nome e prenderà le distanze da John McAfee, il fondatore sempre più stravagante della società poi acquisita da Intel. Ma il software non cambierà con il nuovo nome anzi alcuni dei componenti della suite per la sicurezza mobile saranno anche disponibili gratuitamente per gli utenti dei sistemi operativi mobili Android e iOS.

Il piano di Krzanich è di portare le soluzioni di siciurezza di Intel Security su ogni device monbile : tablet, cellulari e computer indossabili. Non è ancora chiaro quali prodotti inizieranno ad essere proposti con il nuovo marchio, ma dal contesto del discorso sembra di capire che i prodotti rivolti ai consumatori saranno i primi a ottenere il nuovo marchio Intel. Anche ufficialmente le informazioni saranno fornite più avanti nel corso dell’anno. Nel logo rimarrà ben evidente lo scudo a rappresentare i valori fondamentali di sicurezza e protezione. Il re-branding inizierà immediatamente, e si prevede un periodo di transizione di circa un anno prima che sia completato.

McAfee continuerà a operare come società interamente controllata e il suo personale continuerà a lavorare fianco a fianco con i dipendenti Intel sulle attività di sicurezza sotto il brand Intel Security.

Dopo aver introdotto un’intera generazione di utenti alle problematiche della sicurezza IT scomparirà un nome che appartiene a una società fondata nel 1987 da John McAfee che ha lasciato la società che porta il suo nome nel 1994. Il coinvolgimento del controverso personaggio in attività non del tutto chiare ha dato una spinta perché Intel compisse una passaggio da tempo largamente atteso dagli analisti di mercato. Nelle parole di Krzanich , “ la complessità di mantenere al sicuro le identità personali delle persone resa sempre più difficile dal crescere delle applicazioni mobili e dai dispositivi ha spinto Intel a intensificare i suoi sforzi rivolti a rendere sicuro il mondo digitale”. Nel mirino degli sforzi di Intel Security si colloca particolarmente l’ambiente Android di cui le imprese diffidano per la sua incompatibilità con la sicurezza aziendale A questo proposito l’anno 2014 vedrà l’annuncio di una tecnologia di Device Protection per la sicurezza dei dispostivi mobili basati su CPU Intel e dati di OS mobile Android.

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore