Gartner: la sicurezza cresce del 5 per cento . Ma poteva andare meglio

EnterpriseFisco e FinanzaSicurezza

Exploit di Ibm che passa la terzo posto mondiale. Dietro Symantec e McAfee

Il fatturato complessivo mondiale legato al software per la sicurezza ha raggiunto lo scorso anno un valore di 19,9 miliardi di dollari con un incremento di quasi il 5 per cento sul 2012. Il risultato – dichiarano gli analisti di Gartner nel report “Market Share Analysis: Security Software, Worldwide, 2013.” – sarebbe potuto essere migliore senza il processo di vasta commoditizzazione che stanno subendo alcuni settori e senza il declino nella crescita di due dei cinque principali vendor del settore. Dunque una crescita più lenta , ma in complesso di indicativa di un buono stato del settore . Tuttavia il segmento di mercato che fa riferimento al software dii protezione degli endpoint per i consumatori e dei gateway per la messa in sicurezza delle email ha subito un rapido processo di commoditizzazione . Si tratta di settori che rendono merito del 25 per cento del mercato totale.

gartnertab

A livello tecnologico , l’analisi di Gartner indica che il trend più evidente del 2013 è stata “ una democratizzazione delle minacce di sicurezza” conseguente alla facile disponibilità di malware e di un’infrastruttura economica ( una vera e propria economia underground) che viene utilizzata per rilanciare attacchi mirati di tipo avanzato. L’ubiquità delle minacce di sicurezza stanno convincendo le organizzazioni che i gli approcci di tipo tradizionale non bastano più , portando a un ripensamento dell’infrasttruttura e a ulteriori investimenti in tecnologia:” Il conseguente coinvolgimento della parte aziendale che fa riferimento al business nelle decisioni di acquisto sta avendo effetti positivi e negativi insieme sul fatturato dei vendor.”

Da un lato ogni azienda deve diventare “un’azienda di tecnologia” aperta a una moltitudine di dati per essere competitiva. Ma il desiderio di una rapida digitalizzazione porta con sé sfide in ambito sicurezza soprattutto per quanto riguarda la prevenzione dei furti di informazioni vitali.

I primi due vendor al comando del mercato ( Symantec davanti a McAfee) restano gli stessi, ma Ibm è salita al terzo posto scalzando Trend Micro che scende al quarto. I primi cinque vendor che inglobano il 39 per cento del fatturato totale vedono dunque una forte presenza nel settore anche di Ibm per altri versi non un fornitore puro di sicurezza. Le tre regioni principali ( Nord America , Europa occidentale e Asia Pacifico) propongono una crescita complessiva del 4,1 per cento accaparrandosi l’83 per cento del mercato mondiale.

In parallelo con la saturazione di alcuni settori tecnologici il mercato è scosso da attività di fusione ed acquisizioni da parte dei principali vendor verso i settori contigui a più alto tasso di crescita: IAM e gestione MDM in particolar modo.

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore