Bitdefender, l’ultima frontiera dell’essenza del dato

Giornalista professionista dal 2000. Da 15 anni, Stefano si occupa di giornalismo Ict maturando competenze anche nel consumer electronics. Stefano ha iniziato la sua esperienza giornalistica nel 1996 presso la redazione economica di ItaliaOggi.

Denis Cassinerio, regional sales director in Italia e Liviu Arsene, Senior E-Threat specialist di Bitdefender, hanno fatto il punto sia sull’evoluzione delle minacce informatiche, sia del ruolo del Gdpr

Perchè i dati sono importanti nel business, perché sono l’essenza della nostra vita, perché portano valore, per questi e altri motivi, questi dati vanno protetti. Ma dobbiamo fare un passo indietro per capire che i dati sono l’essenza. Denis Cassinerio, regional sales director di Bitdefender in Italia e Liviu Arsene, Senior E-Threat specialist di Bitdefender, hanno fatto il punto sia sull’evoluzione delle minacce informatiche, sia del ruolo del Gdpr nell’offrire soluzioni agli attacchi informatici.

Liviu Arsene, Senior, E-Threat Specialist, Bitdefender
Liviu Arsene, Senior, E-Threat Specialist, Bitdefender

A quasi un mese e mezzo dalla fine del 2017, Bitdefender sta valutando gli sviluppi delle prossime minacce, che cercheranno di emergere nel nuovo anno. Secondo un documento Bitdefender, gli esperti della società prevedono un aumento degli exploit zero-day trapelati dalle agenzie di sicurezza mondiali., nonché cambiamenti nel modo di operare da parte dei ransomware. Gli autori di malware colpiranno sempre di più aziende e reti di computer. Il movimento laterale diventerà standard nella maggior parte dei campioni di malware, sia tramite utility di ottenimento della password sia sfruttando vulnerabilità tramite worm. Il numero di allegati dannosi nelle e-mail di spam aumenterà, in particolare per quelle scritte in linguaggi di programmazione, come Perl o python. Anche gli attacchi privi di file aumenteranno mentre l’adozione di windows 10 diventerà universale, sfruttando il supporto della piattaforma di Powershell o Linux Bash.

Secondo gli esperti di Bitdefender, il panorama delle minacce resterà fedele ai malware che monetizzano meglio: ransomware, trojan bancari e miner per la valuta digitale, ma queste minacce incontreranno cambiamenti profondi nel modo di operare. Potrebbero esserci ransomware in grado di sfruttare la potenza della Gpu per agire più rapidamente e tentare di superare i prodotti antimalware. Grandi cambiamenti anche nel mercato  Paas, tendenza che avrà il suo culmine nel 2018. I motori polimorfici avanzati in esecuzione nel cloud sono già stati utilizzati dai pirati informatici per inondare il mercato di varianti uniche di malware noti e i vantaggi che gli offrono sono straordinari.

Vittorio Denis Cassinerio
Vittorio Denis Cassinerio

Questi motori poliformici saranno integrati anche con algoritmi di apprendimento automatico sfruttati in modo negativo. Nel 2018, Bitdefender si aspetta di vedere maggiori sforzi sulle tecniche per opporsi all’apprendimento automatico che avanzeranno, principalmente, in due direzioni creando e diffondendo campioni che faranno generare ai fornitori di sicurezza falsi positivi o manipolando il payload finché non diviene inosservato. Nel 2018, le principali minacce cercheranno anche vulnerabilità nei componenti che risiedono sotto il sistema operativo, come i firmware. Gli stack wifi e bluetooth otterranno maggiore attenzione in quanto le potenziali vulnerabilità identificate offrono una backdoor furtiva by design difficile da rilevare e mitigare.  Le grandi botnet di IoT diventeranno normali nel 2018. Infine, Bitdefender si attende una maggiore attività per quanto riguarda lo spazio dedicato a Os X. La digital security guida il mercato, secondo Cassinerio. Inoltre, è stato dimostrato dal vivo come Bitdefender Hypervisor Introspection rilevi, blocchi e impedisca gli attacchi.