F-Secure Privacy Checker, basta un clic per capire che conviene una VPN

Security managementSicurezza

F-Secure Privacy Checker è un tool gratuito di verifica online che permette di scoprire quali informazioni gli utenti rilasciano durante la navigazione, step propedeutico all’introduzione di un servizio di VPN come Freedome, anche per gli utenti meno smaliziati

Nella maggior parte delle situazioni lavorative professionali, l’utilizzo di una VPN è il sistema migliore e più sicuro per poter accedere all’infrastruttura di rete aziendale. Si sfrutta una connessione Internet e da remoto ci si collega alla rete aziendale, desktop compreso, con tutti gli standard di sicurezza che l’azienda prevede per la propria LAN, in pratica ci si potrebbe collegare a un server aziendale, come se si fosse collegati proprio con un cavo.

In questo caso il cavo, semplificando, è il tunnel virtuale possibile grazie alla vostra VPN. I privati che si collegano da reti pubbliche, spesso non si rendono nemmeno conto dei rischi, così come non si rendono conto,  quando navigano da casa, della quantità di informazioni che consentono vengano utilizzate da chi fornisce servizi.

F-Secure propone un tool di verifica su quanto siano protetti i vostri percorsi digitali in Internet – Privacy Checker e di conseguenza propone l’utilizzo di una VPN come Freedome.

Partiamo dal primo, in pratica si tratta di uno strumento gratuito da utilizzare direttamente online dal browser che vi svela le informazioni che rilasciate anche a vostra insaputa a chi fa tracking online. Privacy Checker fa un check dei dati memorizzati sui browser per rilevare quel genere di informazioni che vengono usate per monitorare le persone quando navigano sul Web. Nel nostro caso tuttavia ci ha svelato solo dati non così difficili da conoscere per chiunque utilizza normalmente i cookie: località di IP, tipologia di computer e browser e appunto l’accettazione dell’utilizzo di cookies.

Il concetto di fondo è: ci si preoccupa della sicurezza, si sa che durante la navigazione vengono rilasciate tante informazioni, a volte per beneficiare di alcuni servizi, ma altre volte, semplicemente senza pensarci, e tuttavia non si rimedia quando sarebbe semplice farlo. Samu Konttinen, Executive Vice President, Consumer Security di F-Secure, spiega: “Gli utenti non sanno cosa fanno i tracker online, quali generi di informazioni possono raccogliere o cosa possono fare le aziende con tali informazioni”. Allo stesso tempo l’idea che una VPN sia una risorsa solo per gli addetti ai lavori è in parte errata, ma anche per questo è usata solo dal 26 percento delle utenze (fonte The Global Web Index), dato che ‘tuttavia’ a noi è sembrato invece del tutto incoraggiante.

F-Secure Freedome, servizio VPN
F-Secure Freedome, servizio VPN per iOS, Android, Mac, Windows e Kindle Fire

Freedome che è disponibile per Win, Mac e come app per iOs e Android da v 4.4 ma anche per Kindle Fire, in pratica nasconde l’indirizzo IP consentendo la navigazione in modo anonimo, inoltre è possibile scegliere dove visualizzare il proprio indirizzo IP tra 15 posizioni virtuali disponibili, e modificando la propria posizione è possibile ottimizzare la connessione, aggiungere un livello extra di privacy o accedere ai servizi online preferiti si è in giro.

Quando per esempio ci si trova a partecipare a manifestazioni con un gran numero di partecipanti e reti WiFi aperte Freedome crea una connessione protetta e crittografata tra il proprio  dispositivo e il cloud F-Secure. La connessione nella rete Wi-Fi è invisibile e e impedisce la lettura dei propri dati. Qual è il pregio di questa proposta?

Certamente la semplicità d’utilizzo, anche l’utente meno esperto, seguendo semplici indicazioni può attivare questo tipo di protezione. Un po’ meno il prezzo, considerato che la protezione di un dispositivo costa circa 40 euro all’anno. Il pacchetto di protezione per 5 dispositivi, ha un prezzo invece molto più equilibrato di circa 60 euro.

Read also :
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore