Emsisoft anche in Italia con AntiMalware 5

SicurezzaVirus

Emsisoft fa il suo ingresso nel mercato italiano e mira al Sud Europa. Parte con Antimalware 5. Alla guida Roberto Puma (ex Panda)

Un nome nuovo fa il suo ingresso nel mercato italiano della sicurezza IT per i consumatori. Si tratta dell’austriaca Emsisoft che scavalca le Alpi e parte nel nostro paese con un occhio all’espansione verso altre aree (Spagna, Portogallo e Grecia). Le ambizioni sono già nel nome di Emsi Security South Europe i cui sviluppi sul nostro mercato con una rete distributiva tutta da costruire sono affidati a un veterano del settore, Roberto Puma (un lungo passato in Panda).

Emsisoft , fondata nel 2003 e ancora guidata , anche dal punto di vista tecnico, dal fondatore Christian Mairoll, è nata con la vendita online di software antimalware arrivando a contare oltre 5,5 milioni di utenti nel mondo. Usa, Germania e Austria sono i suoi principali mercati mentre è imminente anche una versione italiana del sito. Oltre alla vendita online , la sede italiana cercherà di farsi strada in un canale distributivo affollato di suite di protezione IT puntando non tanto sulla completezza di un’unica suite integrata , quanto sulla efficacia di azione della soluzione AntiMalware 5.0 accompagnata successivamente dal firewall Online Armor, perfettamente integrabile con AntiMalware. Di Armor 4.5 esiste una versione anche per Windows 7 a 64 bit. E’ prevista in futuro anche una versione integrata dei due prodotti. Ma Puma preannuncia di stare già pensando alla disponibilità per il prossimo anno di una soluzione aziendale di tipo client server con possibilità di gestione remota.

Quanto al prodotto di punta, AntiMalware 5.0 propone la particolarità di lavorare contro le infezioni da virus con la combinazione di due motori , l’antimalware originale sviluppato da Emsisoft e l’engine antivirus Ikarus. Il software oltre alle tradizionali analisi delle firme e di tipo comportamentale è particolarmente sviluppato nella parte di protezione della navigazione via web. In questo caso non si limita all’analisi di un database di liste di siti, ma agisce in maniera preventiva con un’analisi dei singoli oggetti attivi nella pagina che viene scaricata.

Quanto al mercato italiano, Puma dichiara di “ star mettendo a punto una politica di canale aggressiva per prezzi e marginalità. Vogliamo far conoscere il prodotto in Italia per la sua efficienza e leggerezza. E’ in grado di raggiungere livelli di efficienza insperati”.

Read also :
  • antivirus
  • News
  • panda
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore