Email: lo stress degli utenti e un uso compulsivo

EnterpriseFisco e FinanzaSicurezza

Ma la grande maggioranza vuole conoscere l’email in arrivo appena entra nella Inbox

Il 90 per cento degli utenti di email ammette di controllare la posta elettronica in maniera compulsiva. Un comportamento compulsivo viene stabilito in relazione a un controllo della posta come prima cosa al mattino, ultima cosa alla sera, durante i pasti e anche durante le conversazioni. Il dato viene da un’indagine eseguita su un migliaia di americani da My.com , filiale locale del gruppo russo Mail.Ru.

mail.ru group

Oltre che a indicare questo dilagante comportamento che fa diventare l’email una vera e propria droga, la indagine segnala anche le preoccupazioni relative alla sicurezza che sono ancora una volta al centro delle preoccupazioni degli utenti. Infatti nonostante i successi ottenuti dalle varie tecniche antispam , il 60 per cento delle persone interrogate ammette di aver perso messaggi importanti per l’eccesso di spam , mentre un 64 per cento ammetteva di essere arrivata a chiudere un account email per la frustrazione legata all’eccesso di spam.

Quanto all’attenzione compulsiva alla posta elettronica si arriva fino ad effetti sull’emotività dei consumatori : oltre un quarto ammette di aver perso il sonno per lo stress relativo alle email. Nonostante questo le persone non mollano sul controllo della posta e non vogliono aspettare il momento opportuno per consultarla. Molti ammettono di consultare l’email durante altre attività – ad esempio concerti o film- e anche un 8 per cento ammette di controllarla “ dopo il sesso”. Per tre quarti degli utenti la posta elettronica è la prima cosa che guardano appena alzati al mattino, il 48 per cento consulta l’email a pranzo , un quarto a cena e la maggioranza del 56 per cento dichiara di controllare la posta come ultimo compito prima di andare a letto.

my

Circa il 67 per cento degli utenti di email mobile attiva le notifiche push, e solo il 54 per cento le configura . Questo indica che le notifiche non sono ancora ben usate da parte dei consumatori. Ma la grande maggioranza vuole conoscere l’email in arrivo appena entra nella Inbox.

L’indagine segnala anche che gli utenti dispongono di diversi account : solo un terzo dispone di un unico account di email, mentre per il 27 per cento si arriva a un numero di account superiore a tre. Il 70 per cento controlla l’email sul proprio dispositivo mobile come strumento di conversazione e di informazione. Secondo gli eserti di Mail.Ru il mercato è pronto per il passaggio da una email legata alle attività tradizionali sul desktop verso una attività solo e unicamente su dispostivi mobili. Questo è l’obiettivo di My.com. Secondo le stime del rapporto l’email non è ancora morta. Nel 2014 è attesa una crescita degli account di email da 3,9 miliardi a 4,9 miliardi.

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore