DefensePro 4.10 offre un Ips real time

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

Integrando il tool ApSolute Immunity, Radware sposta la sicurezza a livello di rete

Un tool per la sicurezza che si propone come strategia di protezione descrive bene le caratteristiche innovative dell’offerta. Con ApSolute Immunity, infatti, Radware ha aggiornato DefensePro, versione 4.10 costruendo un programma che replicando la proattività del sistema immunitario umano, è capace di intercettare e reagire sia alle malattie conosciute che a quelle sconosciute, senza necessità di vaccinazioni preventive. Il prodotto, infatti, è in grado di auto-apprendere, auto-proteggersi, quindi rende superfluo qualsiasi intervento umano mentre la rete è sotto attacco, né richiede configurazioni avanzate o adattamenti.

Nel caso di ApSolute Immunity, attacchi Ssl, abusi nei servizi VoIp, phishing, brute-force, flooding e scansione di reti e/o di applicazioni, che si comportano in modo analogo alle transazioni legittime e non sono rilevabili da un Ips standard signature-based, vengono individuati e inibiti, consentendo all’azienda di poter contare su una continuità operativa garantita. A detta del portavoce aziendale, il nuovo approccio di sicurezza offerto da ApSolute Immunity identifica gli abusi di Layer-7 e le attività anomale, e può bloccare l’accesso di user anomali a risorse di livello server quali ad esempio pagine web oppure login sotto attacco; in questo modo viene garantita l’individuazione di abusi e la protezione da attacchi alle applicazioni e, al tempo stesso, assicurato l’accesso agli user legittimi, anche durante l’attacco.

Read also :